VINCOLO INDIRETTO E UFFICIO DISTACCATO – Soddisfazione del Consigliere ROSSI(TC)

Dalla Soprintendenza un primo riconoscimento del territorio e del suo valore: Terni presto otterrà un ufficio come da me richiesto.

di Michele Rossi – Capogruppo Terni Civica in Consiglio Comunale

Soddisfazione personale per le parole della direttrice della Soprintendenza Archeologica e Paesaggistica dell’Umbria, dott.ssa Marica Mercalli, espresse sul “Corriere dell’Umbria”.
Finalmente si parla di vincolo indiretto su tutto il centro storico di Terni; un riconoscimento che da sempre chiedo al fine di tutelare e salvaguardare quella parte della città che per storia, bellezza e fascino merita di essere valorizzata e promossa.

Molto ha accelerato in questo senso la vicenda del nuovo edificio di Piazza Paul Herris che ho portato all’attenzione del Consiglio, della stessa Soprintendenza e dell’opinione pubblica in generale.
Novità anche l’istituzione di uno sportello decentrato della stessa Soprintendenza presso Palazzo Mazzancolli (sede che avevo personalmente suggerito) che per alcuni giorni al mese vedrà la presenza di due funzionari – un architetto ed un archeologo – che già prima dell’estate riceveranno ed ascolteranno tecnici e cittadini; una richiesta che avevo fatto con un atto di indirizzo votato dall’intero Consiglio Comunale (https://m.youtube.com/watch?v=9uJEobKdxSo)
Sono convinto che questo permetterà quel serrato controllo diretto ed immediato che il territorio ternano e non solo (anche amerino/narnese) merita.
Al contempo potranno essere seguite meglio in loco le tante emergenze culturali che ci vedono ad oggi impegnati, da Villa Palma a Colle dell’Oro, dalla fontana di Piazza Tacito al Teatro Verdi, ai palazzi storici alle torri medievali; ma sopratutto questa sarà una presenza che finalmente potrà metter fine a nuove violenze ai danni della nostra città. A quel passato di menefreghismo e di ignoranza politica che ha lasciato andare in rovina i nostri beni culturali a causa della scarsa coscienza sia delle amministrazioni precedenti che della popolazione poco consapevoli del valore del nostro patrimonio artistico culturale e della ricchezza ulteriore che ne può derivare.
Nel complesso le parole della Soprintendente mi entusiasmano perchè primo segnale di riconoscimento, considerazione e giusto rispetto per la nostra città; non ci accontentiamo perchè dovranno seguire ulteriori e concrete attenzioni future.
In termini di storia e valore, sia finalmente chiaro a tutti, Terni non è e non può essere considerata seconda a nessuno. Da qui quel percorso che spero, con l’impegno di tutti e di questa amministrazione comunale, saprà portarci ad una inedita stagione di piena consapevolezza dell’importanza dei nostri beni culturali; a partire dalle istituzioni preposte contagiando tutti noi cittadini attraverso lo sviluppo di quell’opportuno orgoglio civico collettivo che può darci forza anche per le decisive sfide del futuro.

L’impegno è scoprire il valore artistico e culturale della nostra città per raggiungere maggiore coscienza della sua importanza.
Dovrà essere una azione culturale basata sul riconoscimento e sulla capacità di conservazione di ciò che abbiamo la fortuna di avere; educandoci verso una progressiva corresponsabilizzazione personale e collettiva nei confronti di una eredità di cui siamo custodi, attorno alla quale poter costruire identità storica e nuovi percorsi di sviluppo.
E’ un cambio di passo politico assai significativo in cui mi sento impegnato nel rispetto del valore di una comunità.

Be the first to comment on "VINCOLO INDIRETTO E UFFICIO DISTACCATO – Soddisfazione del Consigliere ROSSI(TC)"

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.