Ex Ferrovia Centrale Umbra, Carbonari (M5S): “continua l’odissea dei pendolari”

La consigliera regionale pentastellata: “presentata una nuova interrogazione alla Regione. La prossima settimana nuove iniziative”

di Maria Grazia Carbonari, M5S – Regione Umbria 

Dopo la chiusura “temporanea” di circa un anno della Ex Ferrovia Centrale Umbra e la parziale ripresa del servizio nel solo tratto Nord, sembra non esservi pace per i pendolari umbri: velocità lumaca con tempi di percorrenza biblici, frequenti ritardi e coincidenze scomode con altri treni e autobus.

In questi mesi abbiamo inoltre letto di un binario nuovo distaccato, uno scambio che non avrebbe funzionato, un convoglio in manovra che sarebbe uscito dai binari e persino di chilometri di binari misteriosamente scomparsi.

Ora arriva addirittura la notizia che la Ex FCU dovrebbe nuovamente fermarsi dal 9 giugno per “un problema burocratico legato alle certificazioni della sicurezza”.

Da anni purtroppo le nostre perplessità hanno trovato conferma.

I danni causati da questa situazione sono incalcolabili e a pagarli non sono soltanto i tanti pendolari, ma tutti i cittadini umbri in termini di disagi, costi, traffico, inquinamento e mancate opportunità.

Ho chiesto con forza che si indaghi a fondo sulle responsabilità del passato di chi ha consentito che questo gioiello con oltre un secolo di storia andasse allo sfacelo.

Dobbiamo immediatamente affrontare questa emergenza, finendola con vuote promesse e dando ai cittadini informazioni precise. Solo così si potranno pianificare e realizzare vere soluzioni.

Per questo abbiamo depositato l’ennesima interrogazione urgente alla Giunta, al fine di conoscere il reale stato della ferrovia, i tempi di riapertura e gli interventi programmati.

La prossima settimana ci saranno poi nuove iniziative.

Be the first to comment on "Ex Ferrovia Centrale Umbra, Carbonari (M5S): “continua l’odissea dei pendolari”"

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.