Camera di Commercio Terni, Corsi: “no all’accorpamento con Perugia. Tar del Lazio accoglie il ricorso”

Un primo passo contro la soppressione della Camera di Commercio di Terni: il Tar del Lazio accoglie la questione di legittimità costituzionale proposta dall’Ente camerale ternano

di Sandro Corsi – Giunta Camera di Commercio di Terni Settore Cooperazione

Come già avevo dichiarato e facilmente previsto, nei giorni scorsi, in riferimento alla positiva sentenza per Pavia il TAR del Lazio ha accolto,ieri,il ricorso specifico della Camera di Commercio di Terni dichiarando“rilevante e non manifestatamente infondata la questione di legittimità costituzionale”riferita all’art 10 della legge 124/2015.

 

Ora tutto e’di nuovo possibile con la giusta  trasmissione alla Corte Costituzionale,al Presidente del Consiglio dei Ministri,della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica.

Esprimo una grande soddisfazione ed un sincero ringraziamento alle migliaia di cittadini ternani che attraverso il comitato hanno sostenuto la battaglia contro la soppressione della Camera di Commercio di Terni e la sempre più progressiva spoliazione dei centri decisionali nella nostra città e provincia allargandone il solco di impoverimento occupazionale ed imprenditoriale.

Parimenti dobbiamo essere riconoscenti a quanti nel consiglio camerale e giunta si sono battuti votando da subito contro l’accorpamento con Perugia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.