Terni: “Qualunquismo e Propaganda”. Le rivendicazioni delle masse popolari tra destra e mistificazione

INCONTRO DIBATTITO AL CIRCOLO AURORA PER DISCUTERE DI CRISI SOCIALI E PROPAGANDA

TERNI – Riceviamo e pubblichiamo la nota del Partito Comunista – Domenica 3 febbraio, nel corso dell’evento dal titolo “Qualunquismo e Propaganda” organizzato dal Partito Comunista, che si terrà a Terni presso il Circolo “Aurora” in via dei Chiodaioli 4/A a partire dalle 15:30, il ricercatore storico Massimo Recchioni approfondirà il delicato tema delle modalità utilizzate dalla destra per cavalcare le crisi sociali.

Mentre in Sudamerica assistiamo all’ennesimo tentativo di subordinare gli interessi del popolo venezuelano agli interessi dei paesi imperialisti, in Italia, dove la destra è andata al governo sbandierando un sovranismo di facciata, si sta unanimemente appoggiando il golpe sponsorizzato dagli Stati Uniti ai danni della repubblica bolivariana del Venezuela.

Al coro della borghesia liberale e dei settori più reazionari della società, si aggiungono le varie voci della cosiddetta sinistra socialdemocratica e opportunista di Renzi e dei suoi alleati. Perdono la maschera anche opinionisti mistificatori del calibro di Saviano, costretto da chi lo tiene al guinzaglio a esprimersi come il carroccio.

Sul piano internazionale, dovrebbe far riflettere come l’antieuropeista Salvini sia dello stesso avviso di Merkel e Macron, nonché del “socialista” Sanchez.

Ma qual è il filo conduttore che lega queste posizioni, cosa costringe queste forze, che apparentemente si schierano dalla parte del popolo e dei lavoratori, a smentirsi puntualmente ogni volta che ci sono da difendere gli interessi del capitale a discapito di quelli popolari?

In ogni momento di forte crisi economica e sociale, le destre riescono ad incunearsi nell’immaginario comune attraverso una difesa di facciata degli interessi delle masse popolari, per poi abbandonarle una volta al potere: è successo col nazifascismo, succede ancora oggi. Ecco che quindi i media e l’opinione pubblica, stordita dalla propaganda, si abbracciano in un concerto che comprende, da destra a sinistra, l’ideologia borghese e i suoi scagnozzi neo fascisti.

Come possono le masse popolari proteggersi da queste mistificazioni che da sempre sabotano le loro rivendicazioni? Quali strumenti consentono loro di distinguere queste vane e disattese promesse dalla reale possibilità di avanzare verso una società più giusta?

Cercheremo di rispondere a queste domande domenica prossima al Circolo Aurora di Terni insieme a Massimo Recchioni e a tutti i cittadini che vorranno partecipare.

Partito Comunista – Terni

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.