Terni: «nazionalizzare le acciaierie»

La proposta del Partito Comunista: «basta con gli accordi al ribasso su AST, restituire dignità e protagonismo alle lotte dei lavoratori»

Mesi dopo, ancora nessun accordo sul piano industriale presentato da Thyssen.

Mesi dopo, ancora silenzi del Comune e del Ministro del Lavoro Di Maio. Mesi dopo, ancora non riescono a trovare le parole giuste per dirci che, finché Ast rimane privata, non possono far nulla per salvaguardare ambiente, lavoratori e stabilimento.

Vengono pubblicati documentari, sui quali vari schieramenti e relativi tifosi giocano a rivendicarne la paternità; si diffondono dati sempre più allarmanti sull’ambiente; ci si aspetta realisticamente il peggio per le sorti dei lavoratori e della strategicità dell’asset ternano.

Ma si fa davvero tanta fatica ad ammettere che la soluzione definitiva è una e una soltanto: #NAZIONALIZZAZIONE!

Partito Comunista – Terni

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.