Forte scossa di terremoto tra Abruzzo e Lazio

4,2 di magnitudo. La scossa è stata avvertita distintamente anche in provincia di Roma

Una forte scossa di terremoto è stata registrata al confine tra Lazio e Abruzzo alle 19.37. L’istituto nazionale di vulcanologia ha registrato una magnitudo di 4.2 con epicentro a Collelongo, comune abruzzese a circa 54 Km da L’Aquila. La profondità è stata di 17 chilometri.

Alla prima scossa ne è seguita un’altra, alle 19.53, di magnitudo molto inferiore, pari a 0.9.

Il sisma è stato avvertito in una vasta area, da Avezzano a Sora e sino a Cassino e Frosinone.

Grande allarme tra la popolazione con messaggi sui social network. Il terremoto, più debolmente è stato avvertito anche nella zona sud-est di Roma.

NON SONO STATI SEGNALATI DANNI A COSE O PERSONE – Al momento ai Vigili del Fuoco e alla Protezione civile non sono stati segnalati danni a cose o persone e non sono arrivate richieste di soccorso. Ad Avezzano le persone sono scese in strada.

Il sindaco di Collelongo, Rossana Salucci, ha raccontato che “c’è molta paura e, non potendo escludere nuove scosse, abbiamo aperto il Centro operativo comunale e messo a disposizione delle persone che vogliano dormire fuori casa il plesso scolastico e il bocciodromo che sono in sicurezza”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.