Umbria: assessore leghista vota alle primarie PD. Sospesa dal partito

Deruta: la Lega Umbria sospende dal movimento l’assessore comunale Maria Cristina Canuti. La notizia era stata resa nota dalla consigliera comunale di minoranza Tiziana Chiodi, militante del PD

Riceviamo e pubblichiamo – Il Direttivo regionale Lega Umbria sospende l’assessore leghista che ha votato alle primarie del Pd e attende il giudizio dai probiviri.

Di seguito quanto definito dai vertici regionali in una nota a firma del Segretario politico On. Virginio Caparvi: “Nella giornata del 16 dicembre 2018 il SOS Maria Cristina Canuti, Assessore nel Comune di Deruta, iscritta nella sezione di Marsciano, si recava a votare alla primarie del PD nel seggio di Deruta.

La notizia è stata riportata da tutti gli organi di stampa ed ha messo in notevole difficoltà l’intero movimento umbro. Dopo colloqui telefonici intercorsi si è provveduto a sospendere la posizione del SOS Canuti in attesa che il Consiglio Nazionale Lega Umbria, visto il Regolamento sulla materia, previa informativa al collegio dei Probiviri, si esprima sulla vicenda. Di tale decisione il sottoscritto informerà la diretta interessata”.

Il segretario Caparvi ribadisce che “ l’azione dell’Assessore non è stata concordata con il movimento politico, la Lega è e resta l’unica garanzia all’antisistema di una sinistra che ricicla candidati per non lasciare le poltrone.

Pur distaccandoci dal gesto assolutamente personale dell’Assessore , riteniamo che le vere priorità per l’Umbria siano altre, le stesse che come Governo e come amministrazioni locali stiamo portando avanti.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.