Rifiuti, M5S: “paghiamo col sangue scelte scellerate di chi ha voluto tre inceneritori”

Terni: De Luca (M5S) dice no alla privatizzazione dell’ASM: “non lo permetteremo mai, difenderemo con ogni mezzo la sovranità dei ternani. Siamo pronti a paralizzare l’attività amministrativa del Comune di Terni con un milione di emendamenti”

Non permetteremo mai che ASM sia privatizzata. Non permetteremo che ACEA o qualsiasi altra “mega-utility” possa mettere le proprie mani sui rifiuti, sulle infrastrutture strategiche, sulle risorse idriche decidendo vita e morte dei ternani per i prossimi cinquantanni. Paghiamo con il sangue oggi le scelte di vent’anni fa, la politica scellerata di chi ha voluto e permesso la costruzione di tre inceneritori. Prima di programmare altri business pensino a chiudere l’inceneritore per poi subito bonificare a “prato verde”.

Chiunque abbia queste velleità in testa se le faccia passare.

Siamo pronti a presentare un milione di emendamenti, a paralizzare l’attività istituzionale per i prossimi 5 anni. Qualche ex-collega oggi al governo può spiegare ai nuovi arrivati quanto ci riesce bene farlo.

Trasparenza e legalità non sono una concessione, anche con lo scudo e l’immunità garantita da chi la legge dovrebbe farla rispettare. Una eventuale sciagurata alienazione delle quote verrebbe fatta tramite gara? E ci mancherebbe altro. Il rispetto della legge è la base dello stato di diritto.

Se qualcuno pensa di prenderci per i fondelli, ha capito male…

Thomas De Luca – MoVimento 5 Stelle Terni

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.