Parcheggio in Piazza Duomo – ROSSI : “schiaffo al decoro e alla bellezza di una delle piazze più importanti del nostro centro storico”

Il consigliere Michele Rossi del gruppo consiliare Terni Civica ha presentato una interrogazione per conoscere come l’Amministrazione intenda affrontare la situazione di Piazza Duomo dove, nonostante i numerosi divieti e malgrado la piazza sia interdetta a tutta la circolazione veicolare, tranne ai mezzi della Curia che possono accedere al sagrato della Chiesa, questa si trasformi, troppo spesso, in un parcheggio “selvaggio” danneggiando l’immagine e la bellezza dell’area.

Numerose segnalazioni evidenziano che sempre più frequentemente, specialmente la notte quando il controllo è più difficile, ignoti automobilisti rimuovono le fioriere/dissuasori al fine di accedere alla piazza e parcheggiarvi, facendo del parcheggio abusivo quasi una regola, contro le evidenti disposizioni.

L’attuale incontrollabile gestione dello spazio fa dello stesso un’area dove il parcheggio abusivo diventa quasi regola, contro ogni disposizione.

La piazza, continua il consigliere Rossi, non può continuare ad essere una zona franca dove spostando le fioriere vi si può accedere. L’immagine della piazza è gravemente danneggiata da questa situazione di disordine visivo e di degrado. E’ un vero e proprio schiaffo al decoro e la bellezza di una delle piazze più importanti e belle del nostro centro storico, riqualificata e ben curata. L’attenzione al decoro urbano deve essere sempre più alta, per avere una città più vivibile e più ordinata.

Il consigliere Rossi chiede di intervenire innanzitutto con un controllo più stringente sulla piazza da parte della polizia locale e se poi si ntenda predisporre un progetto e un intervento definitivo che possa impedire qualsiasi tentativo di parcheggio non autorizzato all’interno della piazza, magari andando a posizionare nuovi dissuasori che dovrebbero essere ancorati in maniera stabile alla pavimentazione, così da impedirne lo spostamento. Rossi suggerisce anche di lasciare l’accesso, attraverso un passo carrabile, ai soli mezzi autorizzati della Curia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.