Terni / Canili: “tutelare gli animali e favorire le adozioni”

Earth Umbria chiede più controlli e protocolli d’intesa con tutti i canili per incentivare le adozioni

TERNI – “La situazione del canile di Monteargento a Terni, abbiamo letto,  è stata  ereditata ma come Earth Umbria chiediamo interventi per la salvaguardia degli animali”. È quanto afferma Niccolò Francesconi, presidente Earth Umbria, in risposta delle dichiarazioni  dell’assessore Elena  Proietti.

“Come Earth Umbria quindi chiediamo :

Visto che si e’ ereditata questa situazione , come si intende intervenire? Un cittadino che accetta dell’ eredita’ non valuta i pro e contro ? Una volta accettata non si prende tutti e due? Visto che l’ eredità è stata accettata da parte dell’ assessore competente  , ribadiamo : come si intende intervenire e in quali tempi?”

Francesconi afferma che “l’ intervento dei Nas e USL presso il canile di Monteargento a Terni ha portato alla luce carenze strutturali che non permettono l’ ingresso di altri cani . Earth Umbria riguardo questo  richiede un intervento urgente per sistemare queste carenze a tutela degli animali”.

“Inoltre – prosegue il presidente di Earth Umbria – una domanda sorge spontanea: se non interveniva Nas e USL venivano ospitati altri cani? Queste carenze uscivano fuori? Earth Umbria auspica controlli costanti in tutte le strutture a tutela degli animali.  Nello stesso tempo comunque accogliamo con entusiasmo l’ appello dell’ assessore riguardo la richiesta di adottare. Per questo servono interventi da parte del Comune per incentivare i cittadini. Come Earth Umbria invitiamo il comune a istituire canali di comunicazione, pagine Facebook, gruppi Whatsapp, con la descrizione dei cani ospitati nelle strutture per incentivarne le adozioni”.

Francesconi propone di impostare delle “campagne di sensibilizzazione a favore delle adozioni degli animali che coinvolgano scuole, famiglie e persone anziane, attraverso giornate formative presso canili e gattili presenti nel territorio”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.