Nas e Usl al canile, Earth Umbria: “controlli e verifiche in tutte le strutture”

Terni: Carabinieri dei Nas e Usl hanno riscontrato carenze strutturali nel canile di Monte Argento. La struttura continuerà a tenere i 236 cani ospitati ma, per ora, non potrà accettare nuovi ingressi

TERNI – “Bene il controllo dei Nas e Usl per la salvaguardia degli animali. Molte volte in Italia si è sentito parlare di canili in pessime condizioni  e quindi bene le verifiche da parte dell’ organi competenti”.  Così Niccolò Francesconi, presidente Earth Umbria, commenta l’intervento dei Carabinieri del NAS e dell’USL presso il canile di Monte Argento di Terni.

“L’ associazione Earth Umbria – dice Francesconi –  sollecita controlli continui in tutte le  strutture in Umbria. Perchè queste verifiche costanti?  Per sapere in che condizioni e in quali strutture vengono tenuti gli animali abbandonati, molte volte senza futuro. Proprio per questo Earth Umbria invita la Regione e tutti i consiglieri regionali a chiedere a tutti i Sindaci dei comuni, se sono a conoscenza :

– delle condizioni strutturali di tutti i canili presenti nelle  città che rappresentano,

– se periodicamente viene fatta una verifica e se sono a conoscenza delle condizioni strutturali per la tutela dei cani all’ interno dei canili,

– se sono a conoscenza di quanti lavori sono stati fatti  e se sono presenti sostanze nocive all’ interno dei canili ( amianto , ecc),

Francesconi conclude assicurando che “Earth Umbria proprio per la salvaguardia di questi poveri animali auspica verifiche e controlli costanti”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.