Via da Forza Italia, Brizi e D’Acunzo: «piccole polemiche, non ci interessano le poltrone»

I due consiglieri comunali, transitati da Forza Italia al gruppo misto, spiegano di non essere interessati agli equilibri riguardanti la composizione della giunta comunale.  «Guardiamo ai contenuti e seguiremo le linee programmatiche illustrate dal sindaco e condivise dalla coalizione di centrodestra»

TERNI – “Siamo rispettosi della figura sindaco e in particolare delle sue prerogative, stabilite dalla legge, spetta a lui infatti il compito di nominare i componenti della Giunta. Lo dichiarano in una nota i consiglieri del gruppo misto  Valeria D’Acunzo e Federico Brizi.

“Partendo da questo principioproseguono –  vogliamo innanzitutto essere chiari con la città e tranquillizzare i colleghi di Forza Italia: non siamo interessati agli assetti di Giunta che lasciamo all’autorevolezza di coloro che oggi li ricoprono, né tantomeno  chiediamo altri incarichi. In sostanza non siamo interessati alle poltrone ma ai contenuti, non siamo interessati alle piccole polemiche che tengono banco in questi giorni, piuttosto la nostra attenzione va alle linee programmatiche. Vogliamo mantenere fede al nostro mandato e al nostro elettorato che vuole che Terni recuperi il suo ruolo all’interno della Regione e torni ad essere protagonista in Umbria. Terni è una città di dimensioni rilevanti, con un ruolo produttivo considerevole che non può essere smantellato, ma che anzi deve essere la base per rilanciare una nuova fase di sviluppo basata anche sul turismo, sulla cultura, sull’università e l’innovazione tecnologica”.
“Il nostro impegno in politica e nella amministrazione della città – concludono Brizi e D’Acunzo – è  da sempre basato non solo nella denuncia di quello che non funzione ma in un’azione propositiva che vuole d’accordo dare suggerimenti e indicazioni affinché Terni  torni a ricoprire quello spazio  che le spetta e che è stato nel tempo dimenticato in primo luogo dalle istituzioni locali e regionali. Questo sarà uno dei temi  più importanti della nostra azione amministrativa, un’azione basata sul rapporto con l’elettorato, guardando agli interessi dei ternani e non alle polemiche, alle strumentalizzazioni, alle piccolezze di quella politica lontana dai problemi reali della nostra comunità”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.