Incendio TerniEnergia: l’azienda è parte lesa

La società rende noto che i sistemi di sicurezza antincendio hanno funzionato correttamente e assicura massima collaborazione a inquirenti ed istituzioni

Con riferimento al principio di incendio che ha interessato l’area di stoccaggio dei “chips” di pneumatico esterna all’impianto di recupero PFU di Nera Montoro, TerniEnergia informa che:

  • Il sistema di prevenzione e sicurezza antincendio attivo 24 ore su 24 nell’impianto ha funzionato perfettamente, limitando il principio d’incendio e garantendo la tutela ambientale in modo tempestivo ed effettivo; analogamente sono state condotte in maniera ottimale tutte le procedure di emergenza e attivazione dei Vigili del fuoco, consentendo di mettere sotto controllo e in sicurezza il sito industriale in pochissimo tempo, neutralizzando sollecitamente il principio d’incendio. Le acque utilizzate per lo spegnimento sono state gestite nel rispetto delle norme di legge;
  • L’azienda si ritiene parte lesa e si riserva di assumere provvedimenti a propria tutela nelle sedi opportune;
  • La Società, oltre a ringraziare i Vigili del fuoco, il Corpo forestale dei Carabinieri e l’Arpa dell’Umbria per il tempestivo intervento, nonché tutti gli enti coinvolti nella fase di messa in sicurezza dell’area, ribadisce la propria fiducia nell’operato degli inquirenti e assicura piena collaborazione con le istituzioni e con la cittadinanza per la migliore soluzione delle eventuali problematiche di carattere ambientale.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.