Lega, il capolista a Terni è Fiorini: “Ecco perchè mi candido”

“Con la stessa determinazione ed entusiasmo che mi hanno spinto a candidarmi alle ultime elezioni regionali per la Lega, ho deciso di presentarmi come capolista alle prossime amministrative a Terni che vedranno Leonardo Latini candidato a sindaco”.

A dare l’annuncio è lo stesso capogruppo in Regione Umbria della Lega, Emanuele Fiorini: “Abbiamo scelto di candidare a sindaco un volto nuovo, pulito, lontano da tutti quegli intrighi di palazzo che hanno caratterizzato la politica locale negli ultimi venti anni – spiega Fiorini – Mi candido per dare un contributo fattivo in termini di idee, forze e di esperienza accumulata in questi anni di lavoro nell’Assemblea Legislativa regionale. Grazie al lavoro di tutti noi, oggi abbiamo una Lega a Terni ai massimi storici, una sede cittadina, una struttura organizzata e capillare sul territorio. Molto lavoro è stato fatto, tanto altro ancora c’è da fare.

La città di Terni sta vivendo uno dei suoi periodi più bui – prosegue Fiorini – il Comune è commissariato, la sicurezza è un problema quotidiano, l’economia locale è al collasso, la disoccupazione giovanile è alle stelle, il decoro urbano è a livelli mai visti. A tutto ciò c’è da aggiungere che l’immigrazione e la criminalità sono senza controllo e che le forze dell’ordine chiedono da tempo un sostegno concreto al loro agire quotidiano. Gli ultimi venti anni di mal governo di centrosinistra hanno lasciato sul terreno solo macerie, buche, sporcizia, degrado e opere incompiute.

Noi non vogliamo tutto questo, io non voglio questo. Voi volete tutto questo? Noi siamo convinti di no. Saremo nei mercati a distribuire volantini, al gazebo a parlare con le persone, nelle frazioni e al centro, con gli operai e gli imprenditori. La Lega non siederà mai al tavolo con chi ha distrutto la città. Con Leonardo Latini sindaco una Terni migliore è possibile. Crediamoci insieme”.

Rispondi