Scorie nucleari a Montalto di Castro: il Comune di Tarquinia è preoccupato

TARQUINIA (VITERBO) – L’amministrazione comunale di Tarquinia esprime forte preoccupazione a seguito della notizie che indicano la  centrale di Montalto di Castro come uno dei siti potenzialmente idonei ad ospitare il deposito unico nazionale dei rifiuti radioattivi.

A dare la notizia era stato direttamente il ministro uscente allo Sviluppo Economico Carlo Calenda, che ha annunciato l’imminente uscita del decreto congiunto tra Ambiente e Sviluppo economico con cui si rilascia il nulla osta alla pubblicazione dei siti.

Il consigliere comunale di Tarquinia con delega all’ambiente, Silvano Olmi, interviene dichiarando di condividere “la preoccupazione espressa dal Sindaco di Montalto di Castro”.

“La maremma e le istituzioni , Regione e Provincia per prime, devono far sentire lo loro voce ed evitare questo ennesimo scempio. La centrale elettrica deve essere trasformata in un grande parco solare, ampliando quello già esistente, producendo così energia pulita.”

Anche il Sindaco di Tarquinia, Pietro Mencarini, è assolutamente contrario ad ospitare le scorie nucleari a Montanto. “Un Governo ormai agli sgoccioli – dichiara il primo cittadino – dovrebbe occuparsi del disbrigo degli affari correnti, in attesa della nomina del nuovo esecutivo  la nostra amministrazione comunale è vicina a quella di Montalto di Castro e si batterà per evitare che questa scellerata previsione sia attuata”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.