Casapound cresce nel ternano ed è pronta per entrare a Palazzo Spada

“Il prossimo obiettivo è arrivare ad eleggere una nostra rappresentanza nel consiglio comunale di Terni”

TERNI – Riceviamo e pubblichiamo – Molte parole sono state dette in questi giorni, noi però abbiamo deciso di aspettare e di valutare con obiettività i risultati elettorali ottenuti.

Il 4 marzo infatti oltre 300.000 Italiani hanno deciso di votare CasaPound Italia, ma il dato che vogliamo analizzare è quello del nostro territorio, dove i risultati confermano una crescita costante nel tempo e un radicamento in un territorio che per tanti anni è stato considerato politicamente impossibile da praticare.

Ma concentriamoci su questa parola, impossibile; impossibile ci dicevano sarebbe stato candidarci alle elezioni amministrative, cosi come avere una sede in città: ora abbiamo una sede e un presidio fisso per la colletta alimentare.

Impossibile ci dicevano sarebbe stato arrivare all’1%, invece, in meno di tre anni, abbiamo triplicato i voti presi alle regionali portandoli da 473 a 1.002, risultato che vale un 1,60%.

Non bastasse tutto questo CasaPound Italia è riuscita ad ottenere voti in quasi tutte le sezioni elettorali, attestandosi come quinto partito in città dopo le coalizioni, sorpassando Potere al Popolo e raggiungendo un consenso vicino al 5% nelle zone popolari un tempo feudo delle sinistre.

E’ chiaro quindi che il nostro movimento a Terni e non solo cresce e si radica nel territorio diventando una forza politica con la quale gli altri partiti dovranno confrontarsi.

Questo risultato però non sarebbe potuto arrivare senza il nostro volenteroso esercito di sostenitori e senza gli straordinari sforzi di chi ha deciso di sostenerci come rappresentante di lista nei seggi combattendo come leoni per difendere la volontà popolare, voto dopo voto.

A tutti voi vanno i nostri più sentiti ringraziamenti, certi che, queste fatiche, siano la base per un successo prossimo che porterà CasaPound Italia in consiglio comunale.

“1002 buoni motivi per ripartire, 1002 volte grazie”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.