Scuola Carducci, vola la petizione: tantissime firme in poche ore

Soddisfatti i genitori: “andiamo avanti fino a quando gli alunni non ritorneranno nella loro scuola”

Come ampiamente preannunciato dai media e dal tam tam sui social, sabato 2 dicembre è stato dato il via alla raccolta di firme dei genitori della Scuola Carducci di Terni.

Una petizione popolare per sostenere l’azione già iniziata dalla Preside e dal Consiglio di Istituto con il Comune e sollecitare l’avvio dei lavori di adeguamento sismico della scuola.

Da record i risultati ottenuti: oltre 1300 firme nel giro di poche ore.

Durante le due giornate iniziali si sono alternati al freddo e sotto la pioggia decine di genitori della Carducci mai visti così determinati e coesi.

La risposta del quartiere non si è fatta attendere: in decine in fila per firmare, di tutte le età. Da chi ora la Carducci la vive a chi l’ha vissuta tanti anni fa. La Carducci rappresenta il quartiere e la sua storia. È il passato e il futuro: e il quartiere la difende coi denti.

A perorare la causa sono scese in campo le forze di tutti gli schieramenti, i commercianti, il Terni Rugby, il gruppo Scout e la Parrocchia. La raccolta continua, viste le premesse si punta a grandi numeri. Continua la petizione, continueranno le iniziative per tenere alta l’attenzione sul caso. Sicuro è che i genitori e il quartiere non si fermeranno finché gli alunni non ritorneranno nella loro scuola.

Rispondi