Comune di Terni, Cecconi: “assestamento di bilancio approvato solo grazie al voto del sindaco”

“La maggioranza sembra vacillare: raggiunti i 17 voti solo grazie al sindaco”

di Marco Cecconi, consigliere comunale*

E allora continuiamo a farci del male e a navigare a vista. Andiamo avanti così: con un assestamento di bilancio che oggi è stato approvato solo grazie al voto del sindaco in persona, indispensabile per arrivare a 17, quota-salvezza di una maggioranza che a quanto pare vacilla parecchio, almeno a giudicare dall’assenza in aula iper strategica, proprio oggi, di alcuni dei suoi componenti più critici.

Alla conta mancava chi non se la sente di ingoiare il boccone amarissimo del ricorso al fondo di rotazione, autentica iattura per le tasche dei ternani e grosso spauracchio per chi a quei ternani, prima o poi, dovrà pur richiedere una preferenza.

Alla conta mancava e manca, soprattutto, la dignità politica di ammettere che la nave affonda mentre il capitano si comporta più o meno come quello del Concordia.

Nella ‘smorfia’ napoletana il 17 è ‘a disgrazzia’, oggi ha fatto la differenza addirittura per l’approvazione dell’assestamento di bilancio del Comune di Terni, ma domani la città chiederà conto anche di questo.

*Capogruppo Fratelli d’Italia – Comune di Terni

Be the first to comment on "Comune di Terni, Cecconi: “assestamento di bilancio approvato solo grazie al voto del sindaco”"

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.