TerniEnergia, CdA sfiducia l’ingegner Manzoni

L’amministratore delegato Piero Manzoni ha rassegnato le proprie dimissioni a seguito della sfiducia deliberata dal consiglio di amministrazione

TERNI – “Il Consiglio di Amministrazione di TerniEnergia, società quotata sul mercato STAR di Borsa Italiana, ha approvato a maggioranza la sfiducia nei confronti dell’Amministratore delegato Ing. Piero Manzoni, prendendo atto delle dimissioni rassegnate dallo stesso Ing. Piero Manzoni, e contestando in toto le motivazioni poste dall’A.D. a fondamento delle proprie dimissioni. Il Consiglio di Amministrazione non ritiene che sussistano i presupposti per il riconoscimento di alcuna indennità in favore dello stesso”. Lo comunica una nota di TerniEnergia Spa.

“Il CdA – prosegue l’azienda – ha inoltre riconfermato le deleghe già conferite ai consiglieri dott. Fabrizio Venturi e dott.ssa Laura Bizzarri, nonché al Presidente del Consiglio di Amministrazione Avv. Stefano Neri, al fine di assicurare la stabilità e la continuità della governance della Società.

Rispondi