Narni, sicurezza e controllo del territorio: Pace (FdI-AN) presenta un’interpellanza

NARNI – Una ripresa preoccupante di furti, danneggiamenti al patrimonio pubblico e privato ed illeciti vari stanno riguardando il nostro comune dove sempre più spesso i cittadini avvertono una sorta di ineluttabile impotenza a contrastare questi fenomeni.

Non si tratta di proporre soluzioni salvifiche che non esistono e neppure enfatizzare episodi che non devono però neppure essere minimizzati, si tratta invece di applicare puntualmente protocolli di prevenzione che evitino che ci siano zone franche dove più frequentemente coloro che intendono compiere reati trovino campo libero. Eleonora Pace Capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale al Comune di Narni, richiama l’attenzione delle istituzioni preposte al controllo ed al contrasto di questi fenomeni annunciando sull’argomento la presentazione di un’interpellanza al Sindaco-

Il discorso sulla sicurezza è ampio ed articolato – riprende l’esponente di Fratelli d’Italia – tuttavia da tempo nelle azioni di prevenzione è stato sottolineato da tutti come sia di  grande importanza la videosorveglianza soprattutto di zone sensibili quali scuole, stazione, uffici pubblici ma anche di vie e piazze del centro storico dello scalo e delle frazioni. Nei mesi scorsi, ma anche recentemente in occasione di episodi che si sono verificati, purtroppo questa strumentazione ha mostrato diversi punti di debolezza non solo per una non adeguata copertura di zone importanti, ma anche perché le telecamere sono spesso rotte, in manutenzione o momentaneamente mal funzionanti. Una situazione che non vorrei fosse diventata strutturale e che quindi non garantirebbe più alcun controllo del nostro territorio.

Per questi motivi ho deciso con un’interpellanza di conoscere lo stato della videosorveglianza nella nostra città, del suo funzionamento e soprattutto dell’opportunità che vengano aumentate le dotazioni per l’installazione di nuove apparecchiature e valutare la possibilità di  creare un centro di raccolta dati e di monitoraggio continuo 24 su 24 . Una situazione quella della sicurezza del nostro territorio – conclude Eleonora Pace – di cui credo il Consiglio Comunale tutto debba essere messo a conoscenza anche con indagini conoscitive che coinvolgano le forze dell’ordine, la polizia municipale e tutti coloro che svolgono azioni di controllo sul nostro territorio.

Rispondi