La cessione della Ternana tra “santi in Paradiso” e “benedizioni”

FORZA TERNANA…E FORZA ITALIA – Bene ha fatto Guido Nevi a rivelare alcuni retroscena sulla cessione della Ternana a Unicusano. Se Nevi (Raffaele) ha coinvolto il presidente del Parlamento UE Antonio Tajani, con la collaborazione magari anche dell’ex vescovo Vincenzo Paglia, per trovare un imprenditore affidabile che sia in grado di rilanciare la Ternana, vuol dire che ci sono ancora politici e personalità disposte a mettersi in gioco per gli interessi della collettività. Tanto di cappello!!

Qualcuno starà già pensando: “che c’entra monsignor Paglia?”. C’entra perchè, probabilmente, è l’unico che conosce bene i manager di Unicusano, l’università telematica che, tra le altre cose, coopera proprio con la Comunità di Sant’Egidio di cui Paglia è consigliere spirituale.

IL SINDACO DI TERNI (PD) NON GRADISCE L’INVASIONE DI CAMPO DI FORZA ITALIA – Sulla propria pagina facebook Leopoldo Di Girolamo, visto il colpo messo a segno dai “concorrenti” di Forza Italia, ha cercato di smorzare la portata delle indiscrezioni: “voglio anche io svelare un retroscena: a portare Unicusano a Terni è stata l’attrattività della Ternana e della città. E’ questo il presupposto fondamentale di un investimento e di un impegno rilevanti. Se non ci fosse questa condizione nessun imprenditore, tantomeno uno di note capacità come Stefano Bandecchi, verrebbe a perdere tempo e soldi. La Ternana è una società sportiva che può contare su una storia gloriosa e su un patrimonio di tifo e di passione di livello nazionale. Terni è una delle città – nonostante le intemerate dei detrattori più o meno interessati – più importanti del Centro Italia, con una storia e un presente produttivo che è nell’agenda del Paese.
Mettere cappelli politici sul cambio di proprietà è una cosa di corto respiro. Chiamare in causa addirittura il presidente del Parlamento Europeo mi sembra una mancanza di rispetto del valore e dei compiti di una personalità impegnata su temi internazionali. Come sindaco e come amministratore cercherò di lavorare a stretto contatto con la nuova proprietà per il bene della Ternana. Colgo l’occasione per ringraziare, ancora una volta, la famiglia Longarini per lo sforzo sostenuto in questi anni”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.