Primarie PD, D’Alema: «Forza Italia e 5 Stelle andranno a votare Renzi per rendere il PD più debole»

Lucida analisi di Massimo D’Alema sulle manovre in vista del congresso per la segreteria nazionale del Partito Democratico. Intanto sembra che, in Campania, Renzi abbia promesso al governatore De Luca una candidatura al Parlamento per il figlio

ROMA – Il Movimento 5 Stelle si sta organizzando per andare a votare Matteo Renzi alle primarie del Partito democratico. Ne è convinto Massimo D’Alema che qualche giorno fa a Genova, al termine di un incontro pubblico, si è fermato a parlare con alcuni militanti. Qui, intercettato dalle telecamere di Gazebo (in onda  su Rai3), ha offerto ai suoi sostenitori questo ragionamento: “Guarda che questa volta oltre a Forza Italia, che voterà in massa per Renzi in maniera organizzata, andranno a votarlo anche i 5 Stelle perché mi hanno detto ‘noi ci stiamo mobilitando perché Dio non voglia che non sia Renzi segretario del Pd, perché se è Renzi siamo sicuri di vincere le elezioni’. Non è una battuta”.

“PRIMARIE? COME IL FESTIVAL DI SANREMO, NON SONO UNA COSA SERIA”

Le primarie del Pd? Sono il festival di Sanremo. Lo ha detto Massimo D’Alema ieri a Genova, al termine di un incontro pubblico.: le sue parole sono state colte dalle telecamere di Gazebo. “Le primarie del Pd sono una specie di festival di Sanremo, non è una cosa seria”, dice D’Alema. E aggiunge: “Vedrai che a Salerno voterà molta più gente che a Genova“ (Renzi ha promesso al governatore De Luca che il figlio sarà candidato al Parlamento, ndr). Una apertura invece nei confronti del ministro della Giustizia Andrea Orlando candidato alla segreteria del Pd: “Se Orlando diventasse il segretario questo creerebbe un’opportunità per riaprire immediatamente il dialogo con il Pd”, ha detto D’Alema nel filmato che andato in onda a Gazebo su Rai3.

Dire.it

 

Rispondi