Terremoto e scuole, M5S: «Caro sindaco chiedete i soldi a chi ha ricevuto dal Comune ostriche e champagne»

“Dirigenti privilegiati, miracolati delle partecipate ed erogatori di servizi”

TERNI – Riceviamo e pubblichiamo la nota del M5S – Signor Sindaco se avete finito le risorse anche per dare le risposte minime alle esigenze dei cittadini, come quella di provvedere in tempi rapidi, ad un trasloco di una scuola non sicura da un punto di vista sismico, scusatevi e andate con il cappello in mano da chi in questi anni ha ricevuto dal Comune solo ostriche e champagne. Dirigenti privilegiati, miracolati delle partecipate ed erogatori di servizi.
Finitela con i teatrini della vostra giunta, teatrini farciti di toni responsabili ed istituzionali volti a dare l’illusione che Terni abbia un governo ai genitori degli studenti giustamente preoccupati per lo stato di adeguatezza sismica delle scuole. E voi rispondete con 10mila euro e tante incertezze.

Se siete riusciti nel miracolo di indebitare una città a fronte di un degrado dilagante e di un depauperamento dei servizi inarrestabile, è ora che vi prendiate le vostre responsabilità.
Se vi mancano i soldi per provvedere alla sicurezza minima dei nostri figli prendetene atto e fate scelte dolorose e coraggiose ma mettendoci la faccia.
Se invece pensate che i ternani per avere servizi minimi debbono ancora pagare per i vostri debiti ditecelo.

Purtroppo invece l’impressione è la solita: balletti, coordinamenti improvvisati, proposte bislacche, mancanza di coraggio e determinazione frutto di incapacità politica, atteggiamenti utili solo a mettere sul piatto proposte deboli e contraddittorie nella speranza che il disagio creato si traduca in rassegnazione da parte di qualche cittadino e che si creino divisioni fra le fila di chi chiede solo di vivere in un paese normale.

Be the first to comment on "Terremoto e scuole, M5S: «Caro sindaco chiedete i soldi a chi ha ricevuto dal Comune ostriche e champagne»"

Rispondi