Aeroporto Perugia, Lega Nord: «finalmente la nostra proposta arriva in commissione»

L’intervento dei consiglieri regionali leghisti Valerio Mancini ed Emanuele Fiorini per il potenziamento dell’aeroporto “San Francesco”

PERUGIA – C’è voluto un anno esatto, ma finalmente la nostra proposta di risoluzione sulla valorizzazione e il potenziamento dell’aeroporto di S.Francesco di Assisi è stata presa in considerazione e per martedì 7 Febbraio sono stati convocati, presso l’Assemblea Legislativa, il Presidente e di Direttore di SASE rispettivamente Dott. Cesaretti e il Dott Farabbi”. Ad esprimere soddisfazione per il primo obiettivo raggiunto sono i consiglieri regionali Lega Nord, Valerio Mancini ed Emanuele Fiorini entrambi firmatari dell’atto. “In materia di infrastrutture – spiega il consigliere Mancini – abbiamo molte lacune in Umbria, le strade sono autentiche groviere e non rappresentano certo un bel biglietto da visita per chi viene ad ammirare la nostra Regione, inoltre l’assenza dell’Alta Velocità rappresenta l’ennesimo insuccesso della Giunta Marini incapace di far valere i diritti dell’Umbria in sede decisionale. Il depotenziamento o addirittura la perdita dell’aeroporto sarebbe un’ ulteriore tegola per il commercio, il turismo e l’economia umbra che non ci possiamo permettere. In questo anno – chiosa Mancini – in attesa che il Partito Democratico capisse l’importanza della nostra proposta di risoluzione non siamo stati con le mani in mano, ma abbiamo incontrato i dirigenti della struttura, parlato con loro e con i commercianti interessati, abbiamo presenziato alle manifestazioni più importanti e sollecitato la trattazione del nostro atto, questo perché crediamo che la valorizzazione e il potenziamento dell’aeroporto di Sant’Egidio possa contribuire a risollevare le sorti di questa Regione in termini economici, occupazionali e turistici. In questo periodo, dei flebili tentativi di miglioramento sono stati fatti, penso al ripristino di alcune rotte estive low cost o alla conferma di alcune tratte italiane che rischiavano la soppressione, ma nonostante ciò resta troppo poco se paragonato alle potenzialità che l’aeroporto può dare. Non a caso – continua Mancini – il nostro atto punta a prevedere forme di sorveglianza anche nelle ore notturne con l’eventuale collaborazione delle forze armate, potenziare l’aeroporto per l’incoming in Umbria, valorizzare le attività commerciali presenti all’interno dell’aerostazione, istituire una zona duty free, realizzare impianti ad energie rinnovabili e installare corpi illuminanti a basso consumo al fine di abbattere i costi per l’energia elettrica, incrementare lo spazio dedicato alle sale .d’attesa presenti dopo il controllo di sicurezza, adeguare l’area relativa al car retail, incrementare i servizi igienici nella sala arrivi, eliminare i problemi di infiltrazioni d’acqua. Questa audizione – conclude il consigliere leghista –  è solo il primo tassello di un’importante battaglia che come Lega Nord continueremo a portare avanti con ogni mezzo perché non possiamo permettere che un gioiello simile possa essere svenduto per lasciare via libera alla Toscana o alla Marche”.

Be the first to comment on "Aeroporto Perugia, Lega Nord: «finalmente la nostra proposta arriva in commissione»"

Rispondi