12,5 milioni per sicurezza ciclisti. Busto (M5S): “Il Governo ha recepito le nostre proposte. 800 mila euro al Piemonte”

Biella/Vercelli, 19 gen. – “Ci sono voluti quasi 4 anni, due flash mob, svariate interrogazioni, interpellanze, campagne mediatiche. Ma alla fine, il ministro ha dovuto firmare, e rendere disponibili e finalmente davvero operativi i 12,5 milioni di euro reperiti grazie al Movimento 5 Stelle (emendamento a firma Michele Dell’Orco al decreto del Fare del 2013) e destinati alla sicurezza dei ciclisti”. Lo annuncia il deputato M5S Mirko Busto.

800 mila euro alla Regione Piemonte – “Una buona, ottima notizia che riguarda anche il Piemonte – precisa Busto –  e ovviamente anche la nostra provincia. Infatti ogni regione avrà il suo gruzzoletto da investire nella salvaguardia dei ciclisti. L’emendamento era diventato legge già nel 2013, con il governo Letta, ma chissà come mai la firma dei ministri s’impigliava sempre in qualche altro impegno più urgente. Avevamo sperato in Delrio, il ministro in bicicletta, il fan delle due ruote, acclamato dai ciclisti di tutta Italia. Ma anche lui è stato fino a oggi troppo impegnato. Finalmente i soldi sono a disposizione”.

Mirko Busto, deputato M5S

Busto aggiunge che “Adesso il Movimento 5 Stelle vigilerà in tutte le Regioni affinché i soldi siano effettivamente spesi per la sicurezza dei ciclisti. Per il Piemonte in particolare, si tratta di un finanziamento totale di 800mila euro, suddiviso in 3 annualità e utilizzabile per lo sviluppo e la messa in sicurezza delle piste ciclabili. Il tema della sicurezza dei ciclisti sta a cuore del MoVimento 5 Stelle anche perché il cicloturismo rappresenta una concreta possibilità Per questo ho personalmente presentato al Governo una proposta di legge per il passaggio alla mobilità “dolce” e per la trasformazione delle ferrovie dismesse in ciclovie, proposta che sta diventando legge di Stato.”

Be the first to comment on "12,5 milioni per sicurezza ciclisti. Busto (M5S): “Il Governo ha recepito le nostre proposte. 800 mila euro al Piemonte”"

Rispondi