Qualità dell’aria, Nevi (FI): «Provincia e Comune di Terni se ne infischiano per non turbare i rapporti con TK-Ast»

“Immobilismo da parte delle Istituzioni. Occorre collaborare con le imprese, a cominciare dalle acciaierie, per approfondire le analisi e gli studi fatti al fine di migliorare la qualità dell’aria”

Da Raffaele Nevi*

Ho letto con grande interesse i report giornalistici sullo studio Arpa sugli inquinanti a Terni e sulla presenza del Cromo e delle polveri fini in particolare. Mi pare che occorra, come dico ormai da anni, uno scatto da parte delle istituzioni che invece si caratterizzano, come al solito, per l’assoluta inerzia su un tema centrale per i cittadini. Già quando in Regione approvammo il piano della qualità dell’aria sollecitai, anche attraverso la presentazione di una proposta di ordine del giorno, la definizione di un piano straordinario e sperimentale proprio per la nostra Città coinvolgendo tutte le istituzioni locali, la fondazione, i medici, fino ai ministeri dell’Ambiente e della Salute. Ad una timida apertura da parte della Giunta regionale alla mia proposta nulla o molto poco ad oggi è stato fatto. Ma, alla luce del nuovo studio Arpa, non si può più attendere ed è necessario che le istituzioni recepiscano le conclusioni dello studio e si mettano a lavorare insieme alle imprese, a cominciare da Tk-Ast, per affrontare le questioni andando anche ad approfondire le analisi fatte, fino ad oggi. Occorre immediatamente fare quello studio epidemiologico che i tecnici auspicano e che ritengono fondamentale. Annuncio che nei prossimi giorni presenterò una mozione in Consiglio regionale affinché l’Assemblea legislativa impegni la Giunta regionale a prendere immediatamente in mano la regia su questo tema per definire, finalmente, delle azioni concrete. La popolazione ternana non può continuare a convivere con la paura e l’immobilismo, di chi come il Comune e la Provincia se ne infischiano di questo problema, forse anche per non alterare i buoni rapporti con le grandi imprese, a cominciare dall’acciaieria. A noi interessa la salute dei cittadini ed è abbondantemente passata l’ora di capire bene, definitivamente, scientificamente, come siamo messi e cosa fare per migliorare la qualità dell’aria che respiriamo quotidianamente.

Presidente gruppo consiliare Forza Italia – Regione Umbria

Rispondi