Meningite, Lega Nord chiede vaccini gratuiti: “Il PD ha perso tempo e ora Leonelli copia la nostra proposta”

Nel gennaio del 2016 (quasi un anno fa) la Lega Nord Umbria, a firma del Capogruppo Emanuele Fiorini, ha depositato una mozione per chiedere alla Giunta regionale di rendere gratuita in Umbria la vaccinazione contro il meningococco B, una delle principali cause della meningite, uniformandosi ad alcune regioni del centro Italia che avevano già previsto tale somministrazione gratuita.

Più volte, nel corso dei mesi, il Partito Democratico ha impedito la discussione in aula dell’atto. Addirittura, il 25 ottobre 2016, l’aula ha votato contro la trattazione urgente della mozione e, nell’occasione, il consigliere Pd, Giacomo Leonelli, decise di non votare l’atto. Questo il link: (http://www.consiglio.regione.umbria.it/informazione/notizie-acs/lavori-daula-1-aula-respinge-procedura-urgenza-ddl-turismo-e-trattazione)

Siamo, dunque, sorpresi di come solo ora e dopo mesi totali di silenzio, il consigliere Leonelli abbia presentato un’interrogazione che, di fatto, “copia” l’oggetto della mozione della Lega Nord Umbria, chiedendo la vaccinazione gratuita per il meningococco B. Allora perchè impedire la trattazione dell’atto della Lega Nord Umbria per tutto questo tempo? Siamo convinti che la salute dei cittadini sia la cosa più importante e che, come in questo caso, si debba guardare oltre i colori politici. Pensiamo che la priorità sia risolvere il problema meningite ed eliminare definitivamente qualsiasi pericolo per la popolazione.

Con il suo atteggiamento, invece, il Pd si è reso responsabile di un ingiustificato ritardo che ha di fatto messo a rischio la salute dei cittadini. Una responsabilità che non è cancellata dal cambio di rotta di queste ore.La speranza è che finalmente se ne parli in Consiglio Regionale e si approvi la mozione della Lega Nord Umbria che prevede la vaccinazione gratuita per il meningococco B come stiamo, ormai, chiedendo da mesi.

Lega Nord Umbria

Rispondi