Debiti Comune di Terni, il PD se la prende con Ciaurro: la replica di Forza Italia

«Trappolino e Piacenti evitino di infangare un passato positivo per cercare di coprire le responsabilità odierne»

TERNI – «La guerra contro o utilizzando il passato è la più praticata ma anche la più stupida di tutte le guerre. È una forma ipocrita di lotta, che si propone di frantumare la storia, semplificarla, smontarne la verità la complessità  così da rendere gli accadimenti dei tempi remoti adattabili alle categorie e alle esigenze del presente. Un’operazione concepita per offrire retroterra, dignità alle contese dell’oggi. E per questo destinata a provocare danni incalcolabili». Lo dichiara in una nota Sergio Bruschini, coordinatore provinciale di Forza Italia, che replica alle dichiarazioni di Trappolino e Piacenti invitandoli ad «evitare di infangare periodi giudicati non da persone di destra, ma unanimemente da molti settori della società ternana, come momenti di trasformazione positiva, evoluzione e coinvolgimento innovativa di una realtà per troppi anni ingessata».

«Ora – prosegue Bruschini – non entro negli negli aspetti amministrativi di quegli anni, peraltro ben spiegati dalle repliche di chi li ha vissuti, ma le difficoltà dell’oggi sono frutto non solo di una gestione amministrativa ma del metodo con il quale si è cercato di arginare dare risposte ai problemi, scomposto, con malcelata irritazione, senza autorevolezza e soprattutto senza prendere atto di una crisi di un metodo di un sistema di una città».

Il coordinatore di Forza Italia precisa che «non ci riferiamo alla inchiesta, ma a come nelle difficoltà una classe dirigente sa reagire. Scaricare sul passato è da ipocriti e poi per favore almeno evitate di parlare di chi fece bene il suo lavoro: il professor Ciaurro un grande non di destra ma della città come molti altri ce ne sono stati anche di sinistra».

Rispondi