Tumori e cure, domani la Regione Umbria discute sui rimborsi per le parrucche

Raffaele Nevi, consigliere regionale di Forza Italia, propone il rimborso per i soggetti sottoposti a cure e trattamenti chemioterapici

E’ stata depositata presso l’ufficio protocollo della Regione Umbria e verrà discussa nella giornata di domani l’interrogazione, a firma del sottoscritto, relativa alle “misure di sostegno all’acquisto o al rimborso delle parrucche per soggetti con patologie della cute o sottoposti a trattamenti chemioterapici”. Anche in Umbria l’acquisto delle parrucche per l’alopecia, prodotta da patologie o trattamenti farmacologici, sia in parte o in tutto rimborsato dal servizio sanitario regionale. Si ritiene che la Regione Umbria non possa rimanere indietro rispetto a quanto avviene già in altre regioni come Liguria, Piemonte, Toscana, Marche, dove vengono erogati dei contributi per consentire l’acquisto o il rimborso, in parte o in tutto, di parrucche, in alcuni casi assimilate alle protesi, a favore di pazienti oncologici sottoposti a chemioterapia. Solo chi ha avuto la sfortuna di imbattersi in questi problemi sa quanto sia importante questo aspetto per i malati, soprattutto per le donne, quando le terapie mettono a dura prova il fisico. Tra l’altro ci sono studi scientifici che considerano la parrucca come un fondamentale aiuto psicologico nel percorso di cura.

Raffaele Nevi           

Presidente Gruppo Forza Italia

Rispondi