Leonardo in Umbria, Forza Italia: «Subito un patto tra i comuni di Terni e Amelia»

Da Forza Italia Giovani Terni: La notizia della presenza di Leonardo in Umbria, e in particolare tra le città di Terni e Amelia, ha destato molto interesse nell’opinione pubblica: ovviamente la presentazione ufficiale che c’è stata ha iniziato a delineare fortemente un substrato consistente di veridicità che non potrà che far bene alle nostre cittadine umbre.

Per questo motivo il Coordinamento Provinciale di Forza Italia Giovani Terni chiede all’Amministrazione la piena collaborazione tra le due realtà comunali, con la stesura di un patto atto a promuovere i territori interessati da una scoperta di così alto livello.
In particolare sarebbe bello realizzare un percorso museale a cielo aperto sui passi del grande Maestro che ancora oggi incanta milioni e milioni di appassionati e curiosi: perché anche Terni non può trarne vantaggio dal punto di vista turistico e mediatico?
Non è da tutti avere un così illustre visitatore che, durante il suo passaggio, ha deciso di soffermarsi a ritrarre le bellezze paesaggistiche umbre, scegliendo Terni, e la sua Cascata delle Marmore, come emblema di siffatta bellezza che rischiara gli animi umani.
Si è soliti guardare ai grandi artisti e viaggiatori del Grand Tour che, ammirati dalla sublime e terrificante bellezza della forza della natura, hanno deciso di dedicare una loro creazione a tale emblema (basti pensare allo stesso Lord Byron).
E se anche Leonardo avesse veramente volto lo sguardo verso lo stesso segno di bellezza?
Di certo bisognerà approfondire gli studi grazie anche alla collaborazione di personalità di rilievo quali quelle del dott. Tomìo, del prof. Sgarbi e di Enti illustri quali la Fondazione Carit.
Sarà premura di tale Coordinamento contribuire in maniera attiva al buon esito di una scoperta, anzi: un’occasione che, di certo, Terni non può permettersi di lasciarsi sfuggire.

Rispondi