Sistema rifiuti Umbria, Lega Nord: “La Cecchini nega l’evidenza, Regione e Comuni corresponsabili”

Il senatore Candiani e i consiglieri regionali leghisti Fiorini e Mancini denunciano: “Il sistema dei rifiuti in Umbria è al collasso. Le uniche vittime sono i cittadini”

PERUGIA – Riceviamo e pubblichiamo – “Le dichiarazioni dell’assessore Cecchini sul “sistema rifiuti umbro” sono fuori dalla realtà. Le discariche stanno esplodendo, il Governo Renzi ha imposto all’Umbria un inceneritore, i danni ambientali accertati sono drammatici, le indagini certificano il fallimento della raccolta differenziata e dimostrano una truffa ai danni dei cittadini che, solo per l’Ati 2, tocca i 27 milioni di euro. Di fronte a un simile quadro, l’assessore non trova di meglio da fare che scaricare ogni responsabilità sui comuni e dichiarare che il traguardo del 60% di raccolta  differenziata dei rifiuti è a portata di mano. Tutto questo, nel goffo tentativo di negare le proprie responsabilità e quelle del PD che amministra la stragrande maggioranza di quei comuni contro cui oggi si punta il dito.

Se i comuni sono i primi responsabili dei mancati controlli, la Regione è complice della situazione creatasi, sia per aver voluto negare l’evidenza, sia per aver erogato contributi ad ATI e Comuni anche di fronte al palese mancato rispetto delle prescrizioni del Piano Regionale dei Rifiuti. Per questo, così come già fatto nel caso dei mancati controlli sulle schede O.r.s.o, denunciato dalla Lega oltre un anno fa, chiederemo di verificare la correttezza di tutti i contributi erogati dalla Regione che, qualora non dovuti, costituirebbero un evidente danno erariale.

Siamo convinti che il “Caso Rifiuti” in Umbria, purtroppo, sia solo all’inizio, per questo,il gruppo di lavoro della Lega che sta seguendo la questione, oltre a ribadire la necessità di estendere le indagini  a tutti gli ATI della Regione e a chiedere nuovamente la ripresa dei lavori del tavolo permanente di indagine sul sistema regionale dei rifiuti presso la seconda commissione consiliare regionale, ha deciso di approfondire altri aspetti fondamentali del sistema di smaltimento che sembrano mostrare le stesse sacche di opacità a cominciare da quello dello smaltimento dei rifiuti ospedalieri.

Il Senatore Stefano Candiani

I consiglieri regionali Emanuele Fiorini e Valerio Mancini

Be the first to comment on "Sistema rifiuti Umbria, Lega Nord: “La Cecchini nega l’evidenza, Regione e Comuni corresponsabili”"

Rispondi