Joint venture tra “TerniEnergia” e “Roma Gas & Power” per l’offerta di servizi energetici integrati e l’efficienza energetica

La nuova società paritetica si chiama “Ant Energy Srl”

TerniEnergia S.p.A., smart energy company attiva nei settori dell’energia da fonti rinnovabili, della digital energy, dell’efficienza energetica, del waste e dell’energy management, quotata sul segmento Star di Borsa Italiana e parte del Gruppo Italeaf, Roma Gas & Power (RGP), tra i maggiori player nazionali privati nel settore dell’energy management, verticalmente integrato nel settore del gas e dell’energia elettrica, presente su tutti i più importanti Hub europei, hanno costituito la Joint Venture paritetica “Ant Energy Srl” per l’offerta di servizi energetici integrati e la realizzazione di progetti di efficienza energetica. La costituzione della società fa seguito all’accordo strategico sottoscritto da TerniEnergia e Roma Gas & Power in data 21 Luglio 2016 e già comunicato al mercato.

Il Consiglio di Amministrazione di Ant Energy Srl è composto da Stefano Neri, Presidente, Maurizio Argirò, Vicepresidente, e dai consiglieri Laura Bizzarri e Giulio Troncarelli.

Stefano Neri, Presidente e CEO di TerniEnergia, ha così dichiarato:

Attraverso la nuova società, i due gruppi svilupperanno progetti standardizzabili e replicabili, assicurando la scalabilità del business dell’efficienza energetica. Siamo soddisfatti di poter confermare, anche nell’energy saving, quella politica di partnership che è stata una delle ragioni del nostro successo nel mercato delle energie rinnovabili. Il modello di integrazione elaborato, infatti, permetterà ad Ant Energy di essere attiva lungo tutta la filiera della preparazione e della realizzazione dei progetti: dalle trattative iniziali con i clienti potenziali (anche attraverso strategie di cross-selling con i clienti fidelizzati di RGP) agli audit energetici, alla proposta di offerte tecniche e commerciali, fino alla realizzazione in chiave EPC (engineering, procurement and construction) degli interventi e al finanziamento dei progetti con strumenti innovativi (dal finanziamento tramite terzi alla cartolarizzazione). TerniEnergia potrà inoltre contribuire ai risultati industriali della JV con l’apporto di tecnologie proprietarie ad alto tasso di innovazione“.

Maurizio Argirò, Presidente e AD di Roma Gas & Power, ha così affermato:

La Joint Venture consentirà l’attuazione di progetti su siti industriali, su una clientela corporate, privata e su infrastrutture pubbliche, integrando le rispettive competenze. Con questa nuova societa, siamo nelle condizioni di proporre un’offerta integrata e globale di servizi di efficienza energetica di fornitura di tecnologie, di approvvigionamento e fornitura di commodity e di strumenti finanziari, superando le criticità che hanno fin qui impedito un vero sviluppo del mercato dell’efficienza energetica in Italia. Siamo confidenti che la forte penetrazione commerciale e la solidità della posizione nei mercati energetici del Gruppo Roma Gas & Power unite al track record industriale e tecnologico di TerniEnergia rappresenteranno un volano per la crescita del business. Potremo infatti partire da una base già consolidata di clienti fidelizzati e da solidi rapporti con la Pubblica Amministrazione, per accompagnare lo sviluppo del mercato e della proposta, assumendo un ruolo primario nella promozione delle iniziative progettuali e dare vita ad un operatore integrato lungo tutta la filiera dell’efficienza energetica, contribuendo pertanto agli obiettivi del “pacchetto clima-energia 20-20-20” varato dall’Unione Europea dopo il protocollo di Kyoto. Basti pensare che secondo l’Enea, se si efficientassero energeticamente i soli edifici pubblici italiani si avrebbe un investimento di otto miliardi di euro e una creazione di valore aggiunto pari a 14 miliardi di euro e la creazione di centinaia di migliaia di posti di lavoro, oltre a risparmiare 400 milioni di euro all’anno solo di bollette energetiche”.

Rispondi