Sicurezza sismica scuole, Braghiroli (M5S): «L’assessore Bucari si scusi con i genitori e si assuma le sue responsabilità»

Il comitato dei genitori di Gabelletta partecipa alla seduta della prima commissione a Palazzo Spada: scontro in aula. La consigliera Patrizia Braghiroli, del M5S, chiede all’assessore ai LL.PP. che vengano prodotte le schede di vulnerabilità sismica e i verbali dei sopralluoghi presso le scuole comunali di Terni

Gli “pseudo-soggetti” non ci stanno. Il Movimento 5 Stelle non ci sta.
Non vuole più aspettare. Dopo più di due mesi dalla richiesta delle copie dei sopralluoghi sugli edifici pubblici a seguito del sisma del 24 agosto e del 30 ottobre e delle valutazioni di vulnerabilità sismica eseguite fino ad oggi non abbiamo ancora nulla in mano.
Se come dichiarato dall’assessore “non si gioca a chi vuole più sicurezza o meno, abbiamo tutti il dovere di assumerci le responsabilità” è ora che l’assessore e il dirigente si assumano le loro. Non ci basta un elenco di sopralluoghi con indicate una serie di criticità causate dal sisma o preesistenti (preesistenti da quando?) che non si sa neanche da chi sia stato scritto, chi lo abbia compilato e chi ne sia il responsabile. Vogliamo delle carte firmate e vogliamo l’assunzione di responsabilità da parte di chi se la deve assumere per mandato amministrativo.
Bucari esca allo scoperto e inizi, una volta tanto ad essere trasparente.
Pretendiamo ad ogni qual modo che l’assessore si scusi pubblicamente nei confronti di quei genitori e di quelle famiglie che oggi durante un’accesa commissione ha definito “comitati e pseudo-soggetti che alimentano un clima poco sereno” riferendosi chiaramente a quelle persone che hanno la colpa di pretendere verità su quale sia il reale grado di sicurezza degli edifici che ogni giorno ospitano i propri figli.
Il M5S non mira certo a strumentalizzare situazioni come questa, ma è nostro dovere rispondere a chi in questi giorni ci sollecita quei chiarimenti che l’amministrazione ancora oggi non vuole o non ha saputo dare.
Certamente non bastano quelle poche righe di rassicurazioni riportate nell’elenco dei sopralluoghi pubblicato dal comune sulle quali nessuno si è preso la responsabilità di metterci la firma.
Da tempo oramai pretendiamo e sollecitiamo solamente che si agisca in un quadro di legalità e trasparenza, visto che oggi nessuno può sapere come si comporteranno a seguito di un altro sisma le nostre scuole, che pur avendo mantenuto la stessa stabilità ante sisma, per la maggior parte non rispondono alla normativa attualmente vigente. Nessuno può saperlo anche perché non abbiamo potuto visionare alcuna scheda di valutazione vulnerabilità sismica, di quelle che si dice di possedere, a garanzia di quanto dichiarato.

L’amministrazione deve prendersi le sue responsabilità, deve fornire le copie dei verbali di sopralluogo firmate e deve provvedere a redigere le valutazioni di vulnerabilità sismica a cui la legge li obbligava fin dal 2003, trovando le adeguate risorse, tagliando sprechi e inefficienze come più volte indicato dal M5S.

Gli pseudo soggetti attendono con ansia che vengano rispettate le leggi.

Patrizia Braghiroli, Consigliere comunale M5S Terni

Be the first to comment on "Sicurezza sismica scuole, Braghiroli (M5S): «L’assessore Bucari si scusi con i genitori e si assuma le sue responsabilità»"

Rispondi