Mense scolastiche – «Inchieste per frode e sentenze per inadempimenti e negligenze, ma in Comune non sanno niente»

Il consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Marco Cecconi, ha chiesto informazioni all’amministrazione comunale di Terni sui procedimenti giudiziari della “ALL FOODS” in altri comuni, per la gestione della refezione scolastica. «Al comune di Terni – dice Cecconi – fanno finta di non sapere»

TERNI – Riceviamo e pubblichiamo – Come le tre scimmiette che, messe tutte e tre insieme, non vedono, non sentono e non parlano, il neo-assessore alla scuola Tiziana De Angelis cade dal pero e sostiene che “gli uffici non sono a conoscenza” delle vicende in cui è incorso l’attuale affidatario del servizio-mensa nelle scuole comunali ternane.

L'assessore Tiziana De Angelis

L’assessore Tiziana De Angelis

A Palazzo Spada, insomma – a sentire il neoassessore – nessuno sa nulla delle sentenze del TAR e del Consiglio di Stato, che hanno accertato a carico della All Foods “grave negligenza” ed altrettanto gravi “inadempimenti” nelle forniture rese dall’azienda in due diverse città del Lazio proprio per i servizi di refezione scolastica. A Palazzo Spada nessuno sa niente del fatto che, come conseguenza di queste sentenze, in quei Comuni la All Foods è decaduta dal servizio. E nessuno sa niente neanche del fatto che la stessa azienda è indagata anche a Perugia: dove, per aggiudicarsi l’appalto, i vertici della Società hanno negato le condanne (dichiarando così il falso) e dove oltretutto le viene contestato anche il reato di “frode nelle pubbliche forniture”, per aver somministrato ai bambini nelle scuole “cibi contaminati ed in pessimo stato di conservazione”, integrando così la fattispecie di “delitti contro la salute pubblica”.

Le sentenze sono pubbliche. Le inchieste in corso sono state ampiamente resocontate dai media locali. Le dichiarazioni rese da un amministratore delegato di un’impresa al momento di sottoscrivere un contratto con un Ente pubblico dovrebbero essere facilmente riscontrabili. Ed ecco perché, in vista dell’imminente scadenza, a fine-anno, dell’attuale appalto del Comune di Terni alla All Foods – e del rischio eventuale che possa essere la medesima azienda ad aggiudicarsi la nuova gara – avevo presentato un’interrogazione molto dettagliata.

Tutto mi sarei aspettato tranne che di trovarmi di fronte tre scimmiette in una. Magari la De Angelis può accampare l’alibi di essere appena arrivata (ma sarà bene che si documenti in fretta). Magari gli uffici tenteranno di sostenere che loro si occupano di altro. Ma la verità vera è che, mai come in questo caso, appellarsi all’ignoranza – nelle intenzioni delle scimmiette – dovrebbe servire più che altro a garantire la recidiva del malgoverno.

Consigliere Marco Celestino Cecconi

Capogruppo Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale

COMUNE DI TERNI

 

Be the first to comment on "Mense scolastiche – «Inchieste per frode e sentenze per inadempimenti e negligenze, ma in Comune non sanno niente»"

Rispondi