Terremoto: “No alle deportazioni. Camper per agricoltori e allevatori, il governo non li abbandoni”

“Renzi non venga a Preci a farsi le fotografie”. Le proposte della Lega Nord Umbria per tutelare le attività economiche colpite dal sisma

NORCIA (PERUGIA) – Riceviamo e pubblichiamo – “No alla deportazione di tutti coloro che non vogliono abbandonare le loro attività. Penso agli agricoltori e gli allevatori abbandonati dal Governo. La soluzione per loro non può essere quella di andare in albergo, perché non possono allontanarsi dai loro campi e allevamenti. Il Governo vada immediatamente in tutti i rivenditori di roulotte e le consegni a chi vuole rimanere a presidiare il territorio. Gli agricoltori lo stanno facendo autonomamente, ma deve essere il Governo ad occuparsene. Per questo motivo abbiamo presentato una proposta, da inserire nel decreto legge in discussione in questi giorni, che prevede il rimborso totale dell’acquisto o del noleggio di camper e roulotte per chi decide di rimanere a Norcia”. Così Stefano Candiani, senatore della Lega Nord. “Purtroppo il Governo sta dimostrando totale disorganizzazione – prosegue l’esponente del carroccio – Renzi non venga a Preci a fare fotografie, ma venga a conoscere gli agricoltori e la realtà di chi vive il dramma di aver perso case e attività, ma non vuole mollare, non vuole andarsene. Qui c’è gente di grande dignità che chiede solo di non essere deportata e di mantenere in vita questi territori con il lavoro”.

A ribadire il concetto è il capogruppo Lega Nord in regione Umbria, Emanuele Fiorini, il quale annuncia anche la partenza di alcune iniziative: “Il Governo deve aiutare chi vuole rimanere sul territorio e contribuire a farlo ripartire – spiega – è necessario sostenere economicamente chi vuole acquistare o noleggiare roulotte o camper e rimborsare chi lo ha già fatto in maniera autonoma, considerando l’assoluto immobilismo della Regione in tal senso. Per tale motivo abbiamo presentato una mozione per sollecitare la Giunta regionale e la presidente Marini ad attivarsi presso il Governo e aiutare chi decide di rimanere a Norcia e nei territori colpiti dal sisma. Sempre per aiutare queste persone – conclude Fiorini – la Lega Nord Umbria ha organizzato la raccolta dei beni di prima necessità presso tutte le sedi umbre di Terni, Spoleto e Città di Castello e nei vari distaccamenti territoriali”.

Lega Nord Umbria

Rispondi