Terni, il Comune vuole i soldi dell’idroelettrico. Nevi: «Sta per arrivare il ‘soccorso rosso’ dalla Regione»

La Regione Umbria ha stanziato 2 milioni di euro: il Comune di Terni, per assicurarsi i fondi, presenterà un progetto sperimentale, articolato su tre Assi di programmazione (Progetti Pilota di Settore). Raffaele Nevi (Forza Italia): «I soldi non possono essere usati per pagare i debiti. Inoltre la competenza per l’approvazione dei progetti è della Commissione Industria del consiglio regionale e non della Giunta. Forse qualche vicepresidente della Regione ha già venduto la pelle dell’orso»

TERNI –  Pubblichiamo l’intervento del consigliere regionale Raffaele NeviUltim’ora: arriva il “soccorso rosso” al “compagno” Di Girolamo. Un quotidiano online ha da poco pubblicato la delibera della Giunta comunale di Terni di questa mattina che avvia la procedura per la elargizione dei famosi due milioni di euro che la Regione, ai sensi dell’art 10 della legge regionale n.3/2016, riverserà nelle casse degli enti locali cui afferiscono gli impianti di grande derivazione idroelettrica. Nello scrivere ha centrato il tema. Il comune di Terni vuole incassare tutti quei soldi per tappare il buco della parte corrente del bilancio e probabilmente qualche potente vicepresidente della Regione ha già venduto la pelle dell’orso. Quando qualche giorno fa parlavo di “soccorso rosso” della Regione a Terni mi riferivo proprio a questo ma la cosa non è così automatica; giova infatti ricordare che la legge 3/2016 all’art.10 parla di Enti locali cui afferiscono le grandi derivazioni idroelettriche e non parla del solo Comune di Terni. Quindi:

1) ci sono anche altri comuni e non solo Terni a cui spettano i 2 milioni

2) le somme non possono essere destinate a tappare i buchi di bilancio ma devono essere destinate a investimenti per lo sviluppo del territorio negli ambiti del Turismo, eventi per la promozione del territorio, ambiente e decoro urbano

3) chi sovrintende e approva i progetti è la commissione industria del Consiglio regionale e non la Giunta regionale

Come si capisce bene ne vedremo delle belle e annuncio che seguirò con grande attenzione la questione affinché sia rispettata la legge!

Raffaele Nevi – Capogruppo Forza Italia

Consiglio regionale dell’Umbria

Rispondi