Assegnazione case popolari: più punti in graduatoria ai residenti da più di 10 anni

Lo ha deciso il Comune di Amelia, con la delibera approvata dal consiglio comunale. L’assessore Galli: «In questo modo daremo maggior rilievo alle esigenze e ai problemi degli amerini in difficoltà»

AMELIA – Riceviamo e pubblichiamo: L’assessore al Comune di Amelia della Lega Nord, Massimiliano Galli, esprime soddisfazione per l’approvazione in consiglio comunale delle modifiche ai periodi di residenza per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica. In base alle nuove regole verranno assegnati 1 punto per chi risiede ad Amelia dai 10 ai 15 anni e 2 punti a chi risiede ininterrottamente da più di 15 anni.

“E’ questa la direzione verso la quale si muove da anni la Lega Nord a tutti i livelli – dichiara Galli – E’ questo lo spirito che il nostro partito vuole imprimere alla nuova fase politica che si è aperta ad Amelia con le ultime amministrative. Grazie alle modifiche, infatti, si potrà dare maggiore rilievo alle esigenze degli amerini in difficoltà economica, alle famiglie bisognose, a coloro che perdono il posto di lavoro. Il percorso intrapreso si basa sul buonsenso e sul riconoscimento di una condizione di difficoltà economica ed abitativa di chi risiede da anni sul territorio. Da oggi gli amerini sanno di poter contare su di noi”

“Sappiamo, inoltre, che in Regione – conclude Galli – i consiglieri Fiorini e Mancini si stanno muovendo affinché, sempre sul tema dell’assegnazione degli alloggi popolari, ai cittadini extracomunitari sia chiesta obbligatoriamente la certificazione relativa agli immobili posseduti nello stato di provenienza, prevedendo l’esclusione per tutti coloro che possiedano unità immobiliari o si rifiutino di presentare la certificazione, così come previsto dalla legge”.

Massimiliano Galli

Assessore al Comune di Amelia

Rispondi