Terni, bilancio comunale e idroelettrico. Nevi (FI): «Nessun soccorso rosso al compagno Di Girolamo»

Il consigliere regionale di Forza Italia: «I soldi derivanti dall’aumento dei canoni idroelettrici non possono essere usati per ripianare il bilancio comunale, ma devono essere investiti come previsto dalla normativa regionale in materia. Vigileremo sull’attività della giunta regionale affinchè non ci siano tentativi di salvare il bilancio del Comune di Terni»

TERNI – Riceviamo e pubblichiamo – Nei prossimi giorni verificheremo attentamente che la Giunta Regionale rispetti le leggi e si attenga scrupolosamente al mandato del Consiglio Regionale. Vigileremo attentamente affinché non ci sia una sorta di “soccorso rosso” al “compagno” Di Girolamo, a cominciare dall’utilizzazione del tesoretto accumulato grazie all’aumento dei canoni idroelettrici provenienti per il 90% dalla ERG, che ammonta a circa cinque milioni di euro all’anno. Questi soldi non possono essere spesi per ripianare il bilancio del Comune ma occorre destinarli ad investimenti come prevede la L.R. 3 del 2016 ai commi 1 e 2 dell’art.10 che testualmente cita:

1. La Giunta regionale è autorizzata a destinare, per l’anno 2016, agli enti locali cui afferiscono le attività degli impianti di grandi derivazioni di acque pubbliche ad uso idroelettrico-forza motrice la somma di euro 2.000.000,00, per lo sviluppo territoriale negli ambiti del turismo, degli eventi per la valorizzazione del territorio locale, dell’ambiente e del decoro urbano.
2. La Giunta regionale, acquisito il parere della commissione dell’Assemblea legislativa competente per materia, stipula con gli enti locali appositi protocolli finalizzati all’approvazione di progetti presentati negli ambiti di intervento di cui al comma 1. Ai fini di cui al primo periodo la Giunta regionale, prima della definitiva sottoscrizione, trasmette i testi dei protocolli alla commissione dell’Assemblea legislativa competente per materia e, successivamente alla sottoscrizione, trasmette tempestivamente alla stessa commissione i protocolli sottoscritti ed i progetti presentati.
Se non vi sarà chiarezza annuncio che presenterò una modifica legislativa per evitare questo rischio.
Raffaele Nevi
Presidente Gruppo Forza Italia

Rispondi