TERNI: FALLO TEATRALE

Polemiche per la scena hard al Terni Festival: durante lo spettacolo l’attrice sodomizza il ballerino. La precisazione degli organizzatori: “è solo una finzione”

Andrea Giuli per “La Notizia Quotidiana”

TERNI – Ebbene, la vispa e astuta Linda Di Pietro, anima dell’associazione Indisciplinarte che organizza annualmente nell’area del Caos il già chiacchierato Terni Festival, a quanto pare ce l’ha fatta di nuovo. Dopo la celeberrima minzione dal palco e l’altrettanto memorabile performance con defecatio, un’altra perla è andata in scena qualche sera fa, nell’ambito del programma del festival.

Almeno così racconta, con relativa dovizia di particolari (a meno che non abbia preso fischi per falli), il giornalista Tommaso Chimenti sul sito on line del Fatto Quotidiano, piuttosto tranciante nello stroncare lo spettacolo Schonheitsabend, laddove, ad un certo punto, durante un pirotecnico amplesso, la danzatrice Florentina Holzinger ha indossato in vita un fallo in lattice ed ha con passione sodomizzato il danzatore Vincent Riebeek “con un rapporto anale continuo e prolungato – scrive Chimenti – con evoluzioni e svariate pose e posizioni per far ben vedere, da ogni angolazione, di che cosa stavamo parlando e dove si era infilata quell’appendice, prima esposta e sguainata come spada, poi incuneatasi e sparita, inghiottita nel corpo del performer”. Insomma, si tratterebbe proprio di un rapporto anale esplicito e visibile. Del resto, si sa, questo è teatro contemporaneo. Creazione artistica sublime. Chissà, si chiede ancora il giornalista del Fatto, se i vari e non avari finanziatori del Festival sapevano delle rutilanti penetrazioni live? E se gli stessi spettatori erano pronti per la ‘polimerica infilata’? P.S. Il giornalista del Fatto ipotizza che la Linda Di Pietro possa essere la prossima direttrice del Teatro stabile dell’Umbria. Ma questa è un’altra storia.

1 Comment on "TERNI: FALLO TEATRALE"

  1. é tutta un’inculata…

Rispondi