Terni: via quattro assessori. Lega Nord: “Di Girolamo si dimetta. Pronti a scendere in piazza”

Niente rimpasto di giunta: il sindaco di Terni elimina quattro assessori (Giorgio Armillei, Francesco Andreani, Daniela Tedeschi e Carla Riccardi) e ridistribuisce le deleghe agli altri assessori rimasti. Insorgono le opposizioni: “Tutti a casa”

TERNI – «Il sindaco Di Girolamo rassegni immediatamente le dimissioni». Lo chiedono, con una nota diffusa in serata, Emanuele Fiorini, consigliere regionale della Lega Nord, e Federico Cini, referente territoriale di Lega Nord Terni.

«Un primo cittadino che getta la propria città sull’orlo del baratro, indebitandola a dismisura – dicono Fiorini e Cini – e che per l’ennesima volta tenta di salvare la faccia cambiando gran pare degli uomini della sua Giunta, non può continuare a governarla, ma deve ammettere il proprio fallimento e andarsene a casa, chiedendo scusa ai propri cittadini. Il sindaco ha fallito – proseguono – e se ancora non lo ha ammesso, dovrà farlo. Abbiamo intenzione di scendere in piazza chiedendo ad alta voce le sue dimissioni, invitando a partecipare tutte le altre forze politiche di opposizione».

Rispondi