ARPA Umbria – Il consigliere Crescimbeni: “No al declassamento della sede di Terni”

“L’ARPA di Terni deve essere rafforzata. Fondamentale il suo ruolo a tutela dell’ambiente e della qualità dell’aria”

Riceviamo e pubblichiamo l’intervento del consigliere comunale di Terni Paolo Crescimbeni 

La riorganizzazione dell’ARPA regionale, susseguente alla abolizione delle province, rischia di penalizzare ingiustamente il territorio di Terni dove l’ARPA è chiamata a svolgere un ruolo importante.

La legge regionale successiva alla abolizione delle province trasforma i dipendenti provinciali in dipendenti territoriali senza perdita di competenze.

Il progetto della divisione regionale è altra cosa e porterebbe al declassamento della sede di Terni ed alla perdita di autonomia e capacità decisionale.

La particolarità del territorio della “Conca” richiederebbe semmai un rafforzamento, una maggiore centralità dell’ARPA di Terni chiamata a svolgere un ruolo, spesso contestato, ma di certo necessario a tutela dell’ambiente a cominciare dalla qualità dell’aria.

Le proteste dell’assessore Giacchetti non possono restare affidate alla sua iniziativa ma deve essere la nostra civica amministrazione ad imporsi, di concerto con i rappresentanti regionali del territorio, perché Terni non riceva dagli organi regionali questo ennesimo schiaffo.

Paolo Crescimbeni

Rispondi