Terni, M5S: “L’inetto e giovane assessore Giacchetti pensi ai rifiuti e lasci stare le Olimpiadi”

L’assessore del Comune di Terni, Emilio Giacchetti, aveva detto che il NO alle Olimpiadi di Roma danneggia anche Piediluco e tutto il territorio. La replica del M5S di Terni: “Pensi ai rifiuti e ai vermi che invadono la città” 

Riceviamo e pubblichiamo la nota del gruppo consiliare M5S al Comune di Terni

Proprio nel momento in cui i bigattini provenienti dalla monnezza che giace per settimane senza essere raccolta comincia ad invadere i cortili degli appartamenti dei ternani, proprio mentre stiamo per ipotecare il futuro delle prossime generazioni di concittadini che si dovranno sobbarcare decine di milioni di euro tra derivati, residui attivi e predissesto, il Pd ternano per bocca del giovane quanto inetto assessore Giacchetti, non trova meglio da fare che continuare a propinare fandonie e barzellette ai propri cittadini.

Capiamo il dramma umano che vivono gli esponenti di questa giunta che passerà alla storia per aver sferrato il colpo di grazia ad una città che già avevano contribuito a trascinare nel baratro.
Non capiamo però come si faccia a fronte di sette anni di disastri targati Di Girolamo, a tirar fuori una tale faccia di bronzo.
L’assessore trincerandosi dietro alle briciole di un improbabile contentino dettato da una remota ipotesi degli allenamenti delle nazionali olimpiche a Piediluco per il tempo di una mezza stagione estiva, non dice però ai ternani che concretamente ci sono più motivi per pensare che, nel medio e lungo termine, le Olimpiadi avrebbero indebolito la posizione di Piediluco nel canottaggio che conta, piuttosto che il contrario. Nessuno può negare infatti che fra le opere certe ci sarebbe stato un nuovo bacino remiero artificiale nella zona adiacente al cluster della Nuova Fiera di Roma,opera che una volta costruita avrebbe messo a rischio le attività ordinarie che la nazionale di canottaggio svolge da anni a Piediluco:“secondo la logica del comitato olimpico italiano, anche su valutazioni strategico-sportive, il nuovo bacino avrebbe consentito di dotare la città di Roma di un impianto di livello internazionale per atleti di canottaggio, canoa kayak ed altri sport acquatici”.
Ancora una volta siamo di fronte all’evidenza che mostra come l’incompetenza del giovane ed inesperto assessore sia davvero pericolosa per i cittadini tutti, soprattutto quando insieme a tale inadeguatezza convivono boria e arroganza. Sappiamo che per il PD è normale amministrazione governare lasciando debiti e macerie.

Chi oggi viene a Terni, trova una città invasa dai rifiuti, con i sacchi dell’immondizia che invadono le carreggiate ed i vermi che prendono il sopravvento (come testimonia la foto allegata, scattata questa mattina, in un condominio di Via Giovanni XXIII).

Stia sereno caro inetto giovane assessore ed ascolti piuttosto le centinaia di proposte depositate in atti dal M5S in Comune che giacciono nei cassetti delle commissioni o che sono state bocciate in maniera pregiudizievole, pensi a dare segni di vita visto che a Roma in 3 mesi hanno già mostrato più azioni di buon governo rispetto a voi in questi 7 anni, oppure si dimetta.

Gruppo Consiliare M5S Terni

 

Rispondi