Sisma devasta il centro Italia: almeno 158 morti e interi paesi distrutti

Si continua a scavare sotto le macerie ad Amatrice, Accumoli, Arquata e Pescara del Tronto

Il bilancio delle vittime del terremoto di questa notte è, al momento, di almeno 158 morti. Il dato provvisorio è aggiornato di ora in ora dal Dipartimento della Protezione Civile. 112 nel comune di Amatrice, in provincia di Rieti, 46 ad Arquata del Tronto e nella frazione di Pescara del Tronto (Ascoli Piceno). Sempre ad Amatrice, è crollato l’hotel Roma che era pieno di turisti. Si temono 70 morti

“La situazione è drammatica. Peggio che a L’Aquila a livello di crolli strutturali. Tutte le case del centro in pietra sono crollate così come quelle vecchie. In quelle di cemento sono esplose le tamponature. Il risultato è che si vedono tre piani schiacciati che diventano uno” ha detto Paolo Crescenzi, responsabile della Protezione civile della Valle del Velino. Vengono tuttavia segnalate molte persone sotto le macerie e quindi il bilancio, purtroppo, potrebbe salire.

OLTRE 100 SCOSSE. Una di magnitudo 6 è stata registrata alle 3:36. L’epicentro a 2 chilometri da Accumoli (Rieti) e 10 da Arquata del Tronto (Ascoli Piceno) ed Amatrice (Rieti). L’ipocentro è stato a soli 4 km di profondità.  Seconda e terza scossa sono state registrate alle 4:32 e 4:33. Hanno avuto epicentro in prossimità di Norcia (Perugia), Castelsantangelo sul Nera (Macerata) e Arquata del Tronto (Ascoli Piceno). Gli ipocentri sono stati tra gli 8 e i 9 km. Oltre 50 finora (alle 6:40) le repliche di magnitudo superiore a 2, cinque delle quali di magnitudo 4 o superiore.

ARTICOLI CORRELATI

Terremoto di magnitudo 6.0 tra Umbria e Lazio. Scosse avvertite in tutto il centro Italia. Crolli in 3 province

Il sismologo Enzo Boschi: “In Italia si costruisce bene solo dopo gravi terremoti. Non si fa prevenzione”

Be the first to comment on "Sisma devasta il centro Italia: almeno 158 morti e interi paesi distrutti"

Rispondi