Rifiuti, Lega Nord Umbria: “La Marini eviti passerelle ed il M5S si dissoci dalle parole della Raggi”

Il consiglieri regionali Fiorini e Mancini: ” L’Umbria non può e non deve ricevere  rifiuti da fuori regione. Non possiamo essere la pattumiera del centro Italia”

I consiglieri regionali Emanuele Fiorini e Valerio Mancini, in merito alle dichiarazioni del sindaco di Roma, Virginia Raggi, relative allo smaltimento dei rifiuti di Roma in Umbria, dichiarano la loro assoluta contrarietà all’ipotesi e invitano i rappresentanti regionali del Movimento 5 Stelle a prendere le distanze da tale proposta, visto e considerato che sono stati presenti alle manifestazioni contro la discarica le crete di Orvieto e le battaglie combattute contro l’inceneritore di Terni.

I due Consiglieri, vista la grave criticità del sistema rifiuti in Umbria, più volte denunciata dalla Lega a tutti i livelli, invitano la Presidente Marini, a occuparsi dei problemi causati dalla sua maggioranza, piuttosto che ergersi a paladina dell’Umbria, ruolo nel quale, soprattutto in materia di rifiuti, risulta essere priva di qualsiasi credibilità . La Presidente non ha perso tempo ad attaccare il Sindaco Raggi per mettersi in  mostra, ma sa benissimo che tali operazioni non possono avvenire senza preventiva intesa istituzionale in tal senso. La Marini si  occupi seriamente della gestione dei rifiuti in Umbria, che è al collasso ed eviti la passarella che sta utilizzando solo per nascondere le proprie responsabilità sulla gestione rifiuti in Umbria.

La discarica di Orvieto non dovrà essere ampliata, l’Umbria non può e non deve ricevere  rifiuti da fuori regione, perché l’Umbria non può essere la pattumiera del centro Italia, queste sono le battaglie che stiamo portando avanti da mesi e che grazie a noi sono arrivate alla ribalta nazionale fino ad essere oggetto di indagine da parte della commissione ecoreati a Roma.

Emanuele Fiorini e Valerio Mancini

Consiglieri regionali Lega Nord Umbria

Rispondi