Perugia – Nuova Monteluce: “i costruttori devono ancora essere pagati”

Carbonari (M5S): “il fondo immobiliare dovrebbe dare 3 milioni di euro alle imprese. Bisogna trovare una soluzione visto che alcune opere, come il nuovo studentato, sono state terminate e già consegnate”

Continue reading “Perugia – Nuova Monteluce: “i costruttori devono ancora essere pagati””

Terni, presentazione ‘Foiba Rossa – Norma Cossetto’: «nessuna propaganda politica, polemiche strumentali»

Piergiorgio Bonomi interviene dopo le polemiche per la presentazione di un libro, in programma per domenica 24 febbraio a Palazzo Spada, sulla tragedia di Norma Cossetto, studentessa italiana stuprata e infoibata dai partigiani comunisti di Tito. «Abbiamo pagato regolarmente l’affitto della sala consiliare. Ecco il bonifico al Comune di Terni».

di Piergiorgio Bonomi – CasaPound Italia Terni

In risposta alle tediose e tendenziose polemiche inscenate da alcune forze politiche cittadine, coadiuvate da un sistema dell’informazione che ha pubblicato ed intervistato chiunque avesse qualcosa da dire contro CasaPound, senza accertarsi di ascoltare la nostra versione dei fatti, rilasciamo queste dichiarazioni per chiudere il capitolo delle polemiche e spiegare cosa avverrà domenica nella sala del Consiglio Comunale di Terni.

Precisando che non sarà nostra intenzione fare da sponda a personaggi politici locali in cerca di notorietà, pubblichiamo copia del bonifico bancario di Euro 100,00 eseguito in data 13 febbraio che attesta il regolare pagamento della sala consiliare. Ribadiamo il concetto ai consiglieri comunali piu’ superficiali in questa fase delle polemiche che da un punto di vista storico non esistono morti di serie A o morti di serie B; parlare di eventi realmente avvenuti non è negazionismo, così come ottemperare alla Legge 92/2004 non è eversione politica.

Il fumetto “Foiba Rossa. Norma Cossetto: storia di un’italiana” è uscito a febbraio 2018 in allegato con ‘Il Giornale’ dopo essere stato presentato in anteprima alla Camera dei Deputati.

Dopo la distribuzione in edicola ha continuato ad essere distribuito nei principali store online, nelle librerie e durante le presentazioni raggiungendo circa 8000 copie vendute. A queste si sono affiancate le iniziative istituzionali che hanno portato le Associazioni degli Esuli, alcuni enti locali a realizzare una propria edizione del fumetto da regalare alle scuole.

In particolare si segnala la Regione Veneto che distribuirà le proprie copie in tutte le terze medie della Regione. Ad oggi quindi “Foiba Rossa” ha raggiunto circa 40.000 copie tra quelle vendute e quelle distribuite. Un successo incredibile. Frutto della voglia di verità che evidentemente ora è maggioritaria in Italia. Il fumetto racconta la storia vera della giovane Norma Cossetto – oggi Medaglia d’Oro al Valor Civile – violentata e infoibata a 23 anni con la sola colpa di essere, e voler rimanere, italiana. Oltre alle tavole il fumetto presenta un inserto storico e altri approfondimenti in modo da poter essere un valido ausilio per conoscere la storia delle foibe e dell’esodo così come prescritto dalla Legge 92/2004.

L’autore è Emanuele Merlino – autore teatrale, scrittore, storico e consulente in ambito culturale e sociale per enti pubblici – che da anni si occupa di raccontare la storia delle foibe e dell’esodo in scuole, amministrazioni locali – di qualunque colore politico -, università.

Autore di un precedente fumetto “sociale” ambientato nelle periferie romane. CasaPound Italia Terni tiene a precisare che la presentazione del libro non ha carattere di propaganda politica, non ha alcuna volontà di riscrivere la storia, non ha elementi di faziosità.

Per questi motivi, rinnoviamo l’invito a tutti i cittadini a partecipare domenica pomeriggio alla presentazione di un’importante opera culturale, estendendo l’invito a tutti i giornalisti che vorranno assistere all’evento per intervistare o ascoltare l’autore o i relatori.

Nestlé-Perugina, Carbonari (M5S): “la multinazionale faccia chiarezza sul futuro dello stabilimento e dell’occupazione”

La consigliera regionale del M5S, Maria Grazia Carbonari, interviene a seguito delle notizie sulla possibile dismissione di alcuni prodotti storici della Perugina

Continue reading “Nestlé-Perugina, Carbonari (M5S): “la multinazionale faccia chiarezza sul futuro dello stabilimento e dell’occupazione””

Umbria, ex FCU – Odissea dei pendolari, Carbonari: “notizie allarmanti e silenzio della politica”

di Maria Grazia Carbonari, consigliere regionale – M5S Umbria

La situazione per i pendolari Ex FCU si fa giorno dopo giorno sempre più allarmante.

Non basta che da Città di Castello a Perugia ci vogliano quasi due ore, ma a questa situazione allucinante si aggiungono sempre più frequenti intoppi.

Solo per citare tre esempi grotteschi, oggi leggiamo che i “binari nuovi” si sarebbero già rotti per un difetto di montaggio, una settimana fa si sarebbe rotto un autobus (facendo perdere ai già esasperati pendolari la coincidenza con un ritardo di due ore) e circa un mese fa sarebbero spariti 3 km di binari.

 

L’ultimo rapporto di Legambiente “Pendolaria” ritrae una realtà disastrosa, da cui emerge in tutta la sua tragicità non soltanto lo stato comatoso delle ferrovie umbre, ma anche il distacco dal resto d’Italia, con una grave carenza di investimenti.

 

La maggioranza si chiude a riccio, addirittura minacciando querele quando il giornalismo che racconta verità scomode. La Commissione d’inchiesta consiliare da noi attivata non ha avuto il tempo e il modo di indagare adeguatamente le cause del disastro e soprattutto i responsabili.

 

In questi giorni si starebbe formando un comitato dei pendolari della Ex FCU che sta avanzando proposte concrete e realiste per migliorare la situazione disperata di chi utilizza ogni giorno i treni umbri.

 

Il 12 gennaio è stato organizzato sul tema un convegno dal giornalista  Alessandro Cenusa a cui ho partecipato. ascoltando criticità e proposte costruttive dall’associazione Mosaico. Ciò che mi ha più colpito è stata l’insofferenza di alcuni esponenti della maggioranza e dirigenti regionali presenti, che insistevano con la loro narrazione edulcorata. È la triste conferma di come la maggioranza cerca di coprire la disastrosa realtà della Ex FCU con la “foglia di fico” di una propaganda a tratti grottesca, come quella della “non-inaugurazione” di settembre.

Non chiediamo miracoli, ma onestà intellettuale con interventi concreti e immediati. Se non verremo ascoltati, annunciamo iniziative in ogni sede per farci notare e far conoscere a tutti una realtà che per troppo tempo è rimasta nascosta sotto il tappeto.

 

Dal PD preoccupazione per una battuta di Salvini? strumentalizzazione e delirio politico

da Michele Rossi – Consigliere Comunale di Terni – Capogruppo di Terni Civica

In risposta al comunicato del Partito Democratico di Terni http://www.comune.terni.it/news/salvini-toglie-san-valentino-latini-nomina-san-costanzo

Capisco che non avendo argomentazioni serie da contrapporre ed avendo dalla loro un recente passato amministrativo di cui non potersi troppo vantare, anzi da far dimenticare prima possibile, non gli resta altro che strumentalizzare ogni accadimento (anche un simpatico post di Salvini).

Dopo essersi dichiarati estremamente preoccupati per una battuta di Salvini tornato da poco single (ma ci rendiamo conto?), il loro delirio politico continua quando nel comunicato si trasformano nei più grandi sostenitori di quel Santo Valentino che in verità culturalmente (ed anche ideologicamente) prima hanno osteggiato e poi negli ultimi decenni non hanno mai voluto concretamente valorizzare; ad esempio lasciando tutto attorno alla basilica un quartiere nell’abbandono e nel degrado ed organizzando per i festeggiamenti dello stesso Santo, conosciuto in tutto il mondo, nulla di più di una festa paesana.

Con la stessa tecnica della strumentalizzazione nel medesimo comunicato sono capaci di trasformarsi poi nei più grandi difensori del territorio, pronti ad accusare di sudditanza perugina questa nuova amministrazione, la stessa che per la prima volta decide di puntare sulla meritocrazia, su dimostrate capacità manageriali per la guida della “sgangherata” partecipata delle farmacie.
Loro invece sono gli stessi che troppo spesso si sono fatti silenti ed accomodanti con la Regione quando c’era da battersi per le giuste rivendicazioni della città di Terni, per non compromettere le loro carriere politiche.
In una sudditanza prima partitica poi politica e amministrativa che ha lasciato la nostra città in condizioni di piena subalternità culturale ed economica a Perugia.

 

Terni, gestione immigrati: la Lega vuole vederci chiaro

Sprar Terni: richiesti tutti i documenti. Emanuele Fiorini (Lega): “Come sono stati spesi i soldi pubblici per l’accoglienza?”

Continue reading “Terni, gestione immigrati: la Lega vuole vederci chiaro”

Gestione Cascata delle Marmore: incertezze e preoccupazioni

Stefano Notari (Alis-165m Marmore Falls): “l’appalto verrà prorogato fino a settembre? Mentre calano i visitatori servono garanzie sul passaggio dei 40 lavoratori ai nuovi gestori del sito”

Continue reading “Gestione Cascata delle Marmore: incertezze e preoccupazioni”

Perugia – Nuova Monteluce, Carbonari (M5S): “ecco la storia del Fondo immobiliare”

La consigliera regionale del M5S ha ricostruito la complessa vicenda del progetto immobiliare, promosso da Regione Umbria e Università di Perugia, sull’area dell’ex ospedale ‘Monteluce’ di Perugia (LEGGI IL DOCUMENTO). “I cittadini devono sapere chi giocò a Monopoli con i soldi pubblici. Tra l’altro alcune imprese umbre devono ancora essere pagate per i lavori svolti”

Continue reading “Perugia – Nuova Monteluce, Carbonari (M5S): “ecco la storia del Fondo immobiliare””

Minori fuori famiglia: la tutela non diventi prigione senza sbarre, la Regione Umbria deve fare di più

Il M5S ha presentato un’interrogazione alla Giunta Regionale dell’Umbria

Continue reading “Minori fuori famiglia: la tutela non diventi prigione senza sbarre, la Regione Umbria deve fare di più”

Aeroporto di Perugia, Carbonari (M5S): “società con 1000 sterline di capitale investe 70 milioni per l’Accademia di volo?”

La consigliera regionale del M5S: “da anni all’aeroporto perugino volano soltanto promesse. Questa volta si facciano verifiche serie”

Continue reading “Aeroporto di Perugia, Carbonari (M5S): “società con 1000 sterline di capitale investe 70 milioni per l’Accademia di volo?””